Città entusiasta. Tutti d’accordo: “Vogliamo un’altra adunata”

Pubblicato Mercoledì, 15 Maggio 2013 11:33
Scritto da administrator

Piacenza 2013 002(fonte www.liberta.it) In centro storico l’entusiasmo è ancora incontenibile. L’aria di festa lasciata dagli alpini ha contagiato proprio tutti in barba a qualche disagio che, secondo i piacentini, si poteva sopportare. “E’ stata un’emozione grandissima” –

hanno detto in molti stamattina ai microfoni di Telelibertà – “Ci vorrebbe un’adunata così tutti gli anni”. Commercianti, cittadini, baristi sono tutti d’accordo: l’adunata nazionale degli alpini è stata un evento storico per la nostra città sia in termini di emozioni che di “guadagni” per le attività commerciali, pesantemente colpite dalla crisi. Il titolare di un pub in via Garibaldi stima una media di 15mila euro di incasso per gli esercizi pubblici dell’area rossa in quattro giorni. Altri commercianti si dicono soddisfatti e parlano di “boccata d’ossigeno” in un momento particolarmente difficile. Un altro barista giura che l’anno prossimo chiuderà tre giorni per partecipare all’adunata di Pordenone perché “Una festa così non l’avevo mai vista”. Tutti concordi anche sull’educazione e la disponibilità degli alpini. Ora non rimane che tornare alla normalità, alla vita di tutti i giorni portando nel cuore il ricordo di un evento senza precedenti e con la certezza che i piacentini sono capaci di grandi slanci e, soprattutto, che Piacenza ha le potenzialità per essere viva e accogliente, basta volerlo.