“Lacrime delle Dolomiti

Pubblicato Giovedì, 03 Aprile 2014 22:42
Scritto da administrator

Lacrime delle Dolomiti
il gruppo storico 6° alpini della sezione ANA Verona

Il gruppo storico 6° alpini della sezione ANA Verona, tra i componenti della sceneggiatura del film "Lacrime delle Dolomiti di Sesto" - “Un bellissimo film, estremamente coinvolgente. Una ricostruzione non solo storica, ma delle emozioni sul conflitto della Prima Guerra Mondiale”. A caldo così il Generale della Brigata alpina “Julia” Claudio Mora ha commentato il film “Lacrime delle Dolomiti di Sesto”, di cui a Roma, al Cinema Adriano, si è tenuta l’anteprima nazionale. “Una grande introduzione alle celebrazioni del centenario della Grande Guerra, un lavoro importante, significativo, perfetto”, ha aggiunto Mora. Per celebrare il centenario l’Esercito italiano ha in corso tante iniziative che dureranno fino al 2018. “Sono convegni e mostre itineranti che coinvolgeranno tutto il territorio italiano. In particolare, a Roma sono previsti molti eventi in collaborazione anche con il polo universitario – ha spiegato al Velino il generale Claudio Berto, capo reparto affari generali -. Altre iniziative sono in via di perfezionamento pure con i nostri paesi amici, alleati, quali Francia, Austria e Germania. Inoltre è in corso il restyling del sito dell’esercito italiano che conterrà una pagina speciale per il centenario. E sulle nostre riviste specializzate saranno realizzati degli approfondimenti”.

Dalla Prima Guerra Mondiale ad oggi cos’è cambiato nel combattere in montagna? “È cambiato il mondo da allora – ha detto il generale Berto -, ma in montagna, come recita la locandina del film ‘Lacrime delle Dolomiti di Sesto’, ‘la natura vince sopra la guerra’. Abbiamo fatto passi da giganti nella tecnologia, quindi negli equipaggiamenti, ma di fronte alla natura siamo sempre piccoli”. Tra le autorità in platea, hanno applaudito al film, oltre al Generale Mora ed al Generale Berto, anche il Generale di corpo d’armata dell’esercito Vincenzo Porrazzo e per la Difesa il Generale di divisione Carabinieri Luigi Longobardi. (fonte: www.ilvelino.it)