Associazione Nazionale Alpini - Sezione di Verona

domenica 17 dicembre 2017

Photogallery

gagliardetti ana verona

Sisma Centro Italia - raccolta fondi
Ass. Nazionale Alpini - Sezione di Verona
Pellegrinaggio a Scalorbi - 27 Agosto 2017
Giornata in Grigio Verde - Malga Lessinia 10 Settembre 2017
Giornata in Grigio Verde - Malga Lessinia 10 Settembre 2017
Giornata in Grigio Verde - Malga Lessinia 10 Settembre 2017
Giornata in Grigio Verde - Malga Lessinia 10 Settembre 2017
Giornata in Grigio Verde - Malga Lessinia 10 Settembre 2017
145° anniversario delle truppe alpine -
8 x 1000 alla solidarietà
1915 - 1918 Centenario della Grande Guerra



 






colletta alimentare 2014

alpini colletta alimentare 2014
colletta alimentare 2014

(fonte: www.larena.it) La solidarietà è bella perchè è varia e spontanea. E i veronesi, nella Giornata nazionale della Colletta alimentare, hanno risposto con tutti i toni delle generosità, da chi ha donato una scatoletta di sardine sott'olio, «perchè non posso permettermi di più», a chi ha riempito e donato un carrello con prodotti per l'infanzia, come ha fatto una signora al supermercato Esselunga di corso Milano, per un importo di 460 euro.
Per la giornata di raccolta si sono mobilitati tra città e provincia 1.800 volontari, tra Alpini, San Vincenzo, Club Rotary, esercito, volontari di diverse associazioni impegnate nell'aiuto ai poveri, e Poste Italiane che ha messo a disposizione un furgone e del personale per il trasporto dei pacchi di vettovaglie. «Presidiati» 165 supermercati, dove i volontari per tutta la giornata hanno distribuito sacchetti e depliant per spiegare il significato dell'iniziativa.
In Veneto i volontari impegnati sono stati quasi dodicimila e 850 i supermercati che hanno collaborato all'iniziativa. In serata la sensazione dei volontari era di aver raggiunto lo stesso livello del 2013, quando la Giornata della Colletta alimentare tra città e provincia si concluse con un bilancio di 190 tonnellate di prodotti donati dalle persone che avevano fatto la spesa, devolvendone una parte al Banco alimentare. L'anno scorso grazie alla Colletta alimentare sono state raccolte 4.780 tonnellate di prodotti, pari a 13 milioni di euro, tutte distribuite alle associazioni che si occupano di aiuti ai poveri e agli enti che gestiscono mense per gli indigenti.
«L'emergenza alimentare è sempre più diffusa», spiega Adele Biondani, presidente del Banco Alimentare che ha sede in Zai, che fa da magazzino per tutto il Veneto, a cui fa capo l'attività di 140 volontari che operano tra Verona e Padova. Al Banco Alimentare arrivano generi alimentari da aziende e da privati. I volontari le smistano, le ordinano, controllano le scadenze e le distribuiscono. «Nonostante la crisi economica persistente, che rallenta un po' le offerte, quest'anno abbiamo già fornito aiuti in viveri a 104.000 persone attraverso 483 associazioni», precisa la presidente Biondani, ricordando che «ogni aiuto, anche il più piccolo, rappresenta sempre un dono prezioso, anche come testimonianza di solidarietà».
E a proposito di appelli, è andato a buon fine quello, lanciato attraverso le pagine del nostro giornale, per il reperimento di un nuovo magazzino di stoccaggio delle merci. «Abbiamo ricevuto diverse proposte», spiega Adele Biondani, «e ora stiamo valutandole per scegliere quella più adatta alle nostre esigenze. Comunque si è trattato di un'adesione generosa che dimostra, ancora una volta, che a Verona la buona volontà esiste».
Infine, per sostenere l'opera del Banco Alimentare, fino a 4 dicembre si può inviare un sms o chiamare da rete fissa il 45504 per donare due euro. Per saperne di più sull'attività del Banco alimentare si può cliccare su www.bancoalimentare.it. (Elena Cardinali)