Nuovo comandante

Pubblicato Sabato, 24 Settembre 2016 13:15
Scritto da administrator

Salvatore Radizza cambio commandante 220 x 97

Nuovo comandante al 4° reggimento alpini

(Fonte L'Arena.it) Si è svolta venerdì 23 settembre alla Caserma Duca la cerimonia di cambio del comandante del 4° Reggimento alpini paracadutisti "Ranger" tra il colonnello Salvatore Paolo Radizza, uscente, e il colonnello Alessio Cavicchioli, Alle cerimonia era presente il comandante del Comando Forze Speciali dell'Esercito generale di brigata Stefano Mannino e le principali autorità civili e militari della città. 

Il colonnello Radizza ha lasciato l'incarico dopo tre anni di intensa attività che hanno visto i "Rangers" del 4° Reggimento alpini paracadutisti impegnati sia all'estero, nei principali teatri operativi o in importanti esercitazioni bilaterali - con particolare riferimento alla cooperazione in atto con il 75° Reggimento "Rangers" statunitense - , sia in patria attraverso il continuo coinvolgimento in complessi ed articolati episodi addestrativi del comparto Operazioni Speciali in cui l'unità fa parte.

Il generale di Brigata Stefano Mannino, nel suo intervento di saluto ha evidenziato l'altissimo livello di specializzazione raggiunto dal personale del reparto, testimoniato da molteplici riconoscimenti conseguiti in ambito nazionale ed internazionale. Il colonnello Alessio Cavicchioli è nato a Piacenza nel 1969 ed ha frequentato il 170° corso dell'Accademia Militare di Modena. La sua prima assegnazione come ufficiale è stata proprio presso l'allora Compagnia alpini paracadutisti "Monte Cervino".

Successivamente, l'iter professionale lo ha portato a ricoprire molteplici incarichi di elevato profilo in ambito nazionale ed estero. Nel periodo antecedente alla designazione quale 6° Comandante del Reggimento con sede a Verona, ha conseguito il master in strategia globale e sicurezza all'Università della Sapienza-Istituto Alti Studi della Difesa. Il 4° Reggimento alpini paracadutisti "Ranger", unità appartenente al Comparto per le Operazioni speciali alle dipendenze del Comando delle Forze Speciali dell'Esercito si caratterizza per gli elevatissimi standard di preparazione dei propri operatori, con particolare rifeirmento alla riconoscuta capacità di vivere, muovere e combattere in ambiente artico e di alta montagna. 

La sezione ANA Verona presente con il presidente Luciano Bertagnoli, ha portato il saluto amichevole di tutti gli alpini veronesi al Col. Salvatore Radizza.