Progetto sperimentale con l’approvazione del ministero - Scuola-lavoro Verona prima in protezione civile Studenti del liceo Copernico e ...

La Grande Guerra in Lessinia - storia e ripristino delle trincee a cura di Flavio Melotti e Gianmarco Lazzarin. Il gruppo alpini di Lugagnano ...

Dopo cento anni, qualcuno può portare un fiore sulle loro tombe. I parenti non sapevano dove fossero sepolti i bisnonni e i prozii caduti sul fronte ...

Una statua che parla. E che racconta la storia e il dramma di un intero paese. Una comunità che ha visto i suoi giovani partire per il fronte e non ...

Il 53° campionato Ana di slalom gigante si disputerà ad Alleghe (Belluno) il 23 e 24 marzo 2019, sulle piste “Civetta” e “Coldai” del comprensorio Ski Civetta.Le iscrizioni, redatte sugli appositi moduli scaricabili qui sotto o dal sito internet ...

In Evidenza

18/10/2018 TEMPLATE_THE_FIRST_TO_COMMENT
Penne Nere all'ombra dell'Arena per festeggiare il 146° anniversario delle Truppe Alpine Un piccolo...assaggio di quel che potrebbe verificarsi tra poco più di un anno. Il verdetto è atteso tra una ...

alpini a...scuola (S.Martino Buon Albergo)

Lunedì 29 Aprile il gruppo alpini di San Martino Buon Albergo in collaborazione con il Circolo Culturale "M. Balestrieri" della sezione ANA Verona, ha proiettato presso le classi della scuola primaria di secondo grado il film/documentario messo a disposizione dal Centro Studi ANA Verona e rivolto in modo particolare ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di secondo grado. Tema dell'argomenento trattato in classe assieme al personale docente, 1940-1943 Africa Settentrionale – El Alamein

In occasione del 70°anniversario di fondazione, il gruppo alpini Marcellise ha organizzato la serata culturale dal titolo: "PER NON DIMENTICARE ",

il giorno 16 marzo alle ore 21.00 presso il teatro E. PERONI in San Martino Buon Albergo.

 

Gara Production Carabina Lr22

Gara Production Carabina Lr22

Il gruppo Alpini di San Giovanni Lupatoto in collaborazione con il TSN di Verona, sotto l’egida del GSA della Sezione ANA di Verona organizza una gara promozionale aperta a tutti  "Gara Production Carabina Lr22"  Sabato 22 – Domenica 23 Settembre 2018 .

La partecipazione è aperta a tutti gli Alpini, in congedo e in armi, aggregati, amiche e allievi, purché, in regola con il tesseramento A.N.A. dell’anno in corso, la gara è estesa anche agli iscritti ai T.S.N di Verona e provincia; verranno premiati i migliori piazzamenti di ben sette categorie e i migliori tre risultati, Alpini, concorreranno ad aggiudicarsi la classifica finale. Al Gruppo A.N.A., che porterà sulle linee di tiro, il maggior numero di Alpini, con esclusione del Gruppo organizzatore, sarà assegnato un prestigioso Trofeo offerto dalla Ditta Franchi Stefano Premiazioni, di Verona. È obbligo, per gli Alpini, di presentarsi alla due giorni di gara e alle premiazioni, di domenica, con il cappello in testa.

Per qualsiasi informazione rivolgersi a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile GSA SGL Provedelli Claudio Tel. 045/9250848

Corresponsabile GSA SGL Perbellini Aldo Cel. 347.6014995

Segretario GSA SGL Ciocchetta Giampietro Cell. 347.9952532

 

Gli Alpini chiedono il ripristino della festività del 4 Novembre

Gli Alpini chiedono il ripristino della festività del 4 Novembre

4 novembre 1918 - 4 novembre 2018

Il Presidente dell’Associazione Nazionale Alpini Sebastiano Favero ha inviato una lettera al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, in cui si chiede il ripristino della festività del 4 Novembre.

Milano, 22 ottobre 2018

Prot. S 793/2018

Ill.mo Signor Presidente,

il  4  novembre  del  1918,  con  la  firma  dell’armistizio  a  Villa  Giusti,  si  è concluso  uno  degli  eventi  più  tragici  nella  storia  d’Italia,  che  da  un  lato  ha  portato  alla  completa unificazione  del  territorio  italiano,  ma dall’altro  è  costato  la  vita  a  centinaia  di  migliaia  di  giovani italiani immolatisi sui fronti della Grande Guerra.  I  nostri  Padri  già  dal  1919  istituirono,  nella  giornata  del  4  novembre,  la Festa  delle  Forze  Armate  e  dell’Unità  d’Italia, unendo  in  questo  modo,  indissolubilmente,  il sacrificio  di  così  tanti  uomini  in  armi  e  la  riunificazione  della  nostra  Nazione.  Questa  giornata  fu decretata  Sacra  e festiva  per  consentire  a  tutti  di recarsi  nei  luoghi  della memoria  e  tributare  un doveroso  e  riconoscente  omaggio  a  tutti  i  Caduti,  là dove  anche  le  più  alte cariche  dello  Stato  si sono  sempre  recate  in  muto  pellegrinaggio  e  raccoglimento.  Poi,  nel  1976,  un  improvvido provvedimento  legislativo  relegò  questo  giorno  della  memoria  a celebrazione  di  second’ordine, aggregandolo alla prima domenica di novembre.  

Signor    Presidente,    a    nome    degli    oltre    350.000    Soci    ed    Amici dell’Associazione  Nazionale  Alpini,  La  prego  di  farsi  promotore  nel  ripristino  della  festività  nella  giornata del 4 novembre, ridando la legittima autorevolezza ad una data che rappresenta il sacrificio di tanti italiani in armi, ieri come oggi, e richiama a tutti gli Italiani l’identità in una Patria ed ai suoi valori.

Certo che saprà interpretare il nostro sentimento di devozione nei confronti  dei nostri Padri che seppero costruire la nostra Nazione, Le porgo i più distinti saluti. 

Sebastiano Favero

La Grande Guerra in lessinia

La Grande Guerra in Lessinia - storia e ripristino delle trincee a cura di Flavio Melotti e Gianmarco Lazzarin.

Il gruppo alpini di Lugagnano organizza una serata culturale Giovedì 21 Marzo alle ore 20.45 presso la propria sede : Baita alpini via Caduti del Lavoro,4.

leggi la locandina

Pandore della solidarietà alpina

Pandore della solidarietà alpina

Per il terzo anno consecutivo il Comando Truppe Alpine sostiene l’iniziativa

Dall’anno 2015 è nata l’iniziativa “Pandora dell’Alpino” della Sezione Alpini di Verona con l’intento di sostenere progetti di volontariato nel sociale, in aiuto di chi si trova in difficoltà.

Tra i progetti finanziati si ricordano il “Progetto Rete Donna”, il “Restauro del ponte sul fiume Kiri” ed altri ancora.

Sono già tre anni che per sostenere l’iniziativa è stato coinvolto con successo il IV° Corpo d’Armata Alpino; esso ha contribuito alla vendita delle “Pandore dell’Alpino” che nel 2018 è stata di 672 Pandore con un ricavato di € 3.365,00.

Questo serve anche a mantenere saldo il rapporto tra alpini in congedo e alpini in armi, che per la Sezione Alpini di Verona è fondamentale da sempre.

È stato anche chiesto al Comando Truppe Alpine, di indicare una finalità scelta da loro, per la destinazione di una parte del ricavato; a tale richiesta è stata indicata la “Fondazione Don Gnocchi” alla quale la Sezione Alpini di Verona devolverà una parte del ricavato della vendita delle 672 pandore.

Elio Marchesini

Coro Brigata Alpina Julia

Coro Brigata Alpina Julia

Il Gruppo Alpini Cerea e Sanguinetto-Concamarise organizza il concerto del Coro Brigata Alpina Julia Congedati, serata dedicata alla memoria di Ettore Filippo Lorenzetto e di Yacopo Faben ad un anno dalla prematura scomparsa. Sabato 11 Febbraio alle ore 20.30 presso la Chiesa di San Biagio Vescovo e Martire - Casaleone (VR).

53° campionato Ana di slalom gigante

Il 53° campionato Ana di slalom gigante si disputerà ad Alleghe (Belluno) il 23 e 24 marzo 2019, sulle piste “Civetta” e “Coldai” del comprensorio Ski Civetta.
Le iscrizioni, redatte sugli appositi moduli scaricabili qui sotto o dal sito internet www.belluno.ana.it, dovranno pervenire entro le ore 18 di giovedì 21 marzo 2019 alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

scarica la locandina in allegato

42° campionato Ana di sci

Più di 80 pattuglie a Biella per il 42° campionato Ana di sci alpinismo.

Oltre 80 pattuglie hanno preso parte al 42° campionato Ana di sci alpinismo. La gara è stata diligentemente organizzata dalla sezione ANA di Biella in concomitanza con il centenario della sezione. La nostra sezione ANA Verona porta a casa un risultato di tutto rispetto con un 5° posto nella classifica generale a punti nella categoria alpini, ed un podio con il 3° posto nella classifica generale a punti categoria aggregati. Segno evidente che il nostro team sportivo ha ben saputo lavorare dal punto della preparazione atletica e che fa ben sperare in futuro con l’inserimento di altri atleti appassionati di sci alpinismo.  Per maggiori informazioni potete contattare la nostra sezione all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

14° Trofeo “Gruppo Alpini di Avesa” gara di tiro con pistola grosso calibro.

Presso la Sezione di Tiro a segno di Verona si è conclusa, domenica 27 gennaio 2019, la quattordicesima edizione del Trofeo “Gruppo Alpini di Avesa”, gara che ha visto in serena e sportiva competizione 195 tiratori a rappresentare 23 Gruppi della Sezione ANA di Verona e 1 dalla Provincia di Vicenza. Grande soddisfazione degli organizzatori nel vedere quanto si divertono Alpini e simpatizzanti in questa simpatica competizione ormai giunta alla 14^ edizione. Alle premiazioni purtroppo non ha potuto partecipare il presidente della Sezione di Tiro a segno di Verona gen. Riccardo Sartor ma erano comunque presenti tre consiglieri del direttivo TSN – VR  Andrea Castellani, Mauro Milani e Daniele Chiavegato, tutti Alpini. Luciano Brunelli ha ringraziato quanti hanno dato vita a questa bella festa di sport all’insegna de “l’importante è divertirsi”, ha richiesto un caloroso applauso per Franco Gaspari che, classe 1932 e abitante oltre Bassano del Grappa ed esattamente a Romano d’Ezzelino, partecipa a tutte le gare di tiro con la pistola, compreso la gara nazionale, e vince come in questa edizione: 1° classificato in categoria Maestri Veterani, noi lo consideriamo il nostro Faro che ci guida, bravo Franco!! Un grazie particolare a tutti quelli che ci hanno aiutato, e per fortuna sono tanti, ma soprattutto all’instancabile e onnipresente Amalia Prisco, senza di lei sarebbe un vero problema. A rappresentare la Sezione ANA Verona era presente il delegato Giampietro Ciocchetta il quale con vigorose parole ha spronato i Gruppi ANA a reclutare soprattutto i giovani, avvicinarli con l’attività sportiva per poi appassionarli anche con altre attività per valorizzare e stimolare sempre di più lo spirito alpino. Ecco le classifiche: Alpini Maestri 1° con 193/200 punti Piccoli Michele VR Centro, 2° Sega Alberto SG Lupatoto, 3° Castellani Enzo SG Lupatoto, 4° Poletto Oscar Palù, 5° Padovani Giovanni VR Centro. Alpini 1° Tomizioli Paolo Cadidavid, 2° Naonini Andrea Avesa, 3° Bonetti Attilio SG Lupatoto, 4° Bellini Andrea Tregnago, 5° Perale Marco Avesa. Alpini Maestri Veterani 1° Gaspari Franco Avesa, 2° Fiorin Silvano Avesa, 3° Laita Alessandro S.G. Lupatoto, 4° Brunelli Luciano Avesa, 5° Ferrais Renato Negrar. Alpini Veterani 1° Vincenzi Luciano Parona, 2° Barbazeni Marco Pescantina, 3° Zorzi Giovanni Golosine, 4° Sartor Riccardo Avesa, 5° Forante Ezio SG Lupatoto. Amici ANA 1° Bonamini Silvio Tregnago, 2° Frigo Federico SG Lupatoto, 3° Scarmagnani Sergio S. Pietro di Legnago, 4° Onofri Fabio Soave, 5° Caldana Paolo Negrar. Open 1° Tommasi Stefano Avesa, 2° Tecchio Giampaolo Sovizzo, 3° Piccoli Michele VR Centro, 4° Tronconi Andrea Golosine, 5° Olivo Tiziano Avesa. Mista Donne Ragazzi 1° Barbieri Francesco Avesa, 2° Bergamini Laura, 3° Oselin Cristina SG Lupatoto. Gruppi 1° San Giovanni Lupatoto, 2° Avesa, 3° Negrar, 4° Golosine, 5° Palù, 6° B. Milano, 7° Calmasino, 8° Pescantina, 9° Bussolengo, 10° Cadidavid, 11° Verona Centro, 12° Sovizzo, 13° S. Pietro di Legnago, 14° Parona, 15° Grezzana. Il “14° Trofeo Gruppo Alpini di Avesa” è stato consegnato al Gruppo più numeroso: San Giovanni Lupatoto.   

3° memorial "Agostino Soardi"

3° memorial "Agostino Soardi" - Campionato Provinciale Alpini Verona

Si è svolto in data 20 gennaio 2019 a Polsa di Brentonico sulla pista Montagnola il "3° Memorial Agostino Soardi ", gara di slalom gigante, valida per il Campionato Provinciale Alpini di Verona, organizzata dal Gruppo A.N.A. "Remo Rizzardi" di Mori (TN), in collaborazione con Brentonico Ski, gestore degli impianti di Polsa.

Ricordare chi ci ha lasciato in modo prematuro, anche con una gara, è un po’ come far rivivere il suo stretto legame con il mondo dello sport invernale.

Agostino Soardi, classe 1939, era nato in provincia di Brescia e da tanti anni risiedeva ad Arco, ma il suo cuore apparteneva alla comunità di Mori. Da sempre vicino al Gruppo e iscritto come socio aggregato, ci ha purtroppo lasciato prematuramente nel 2016, Fu fondatore e titolare del Soardi Center, centro commerciale ante litteram e di successo, ma nell'ambito dello sci fu anche cofondatore e presidente, oltre che tesserato attivo, dello Sci Club Agonistica del Baldo. Un cittadino benemerito di Mori, una figura gentile e disponibile, che ha lasciato un vuoto nella comunità moriana. La famiglia e gli amici lo ricordano con questo memorial.

Lo slalom gigante è stato tracciato sulla pista Montagnola, la n° 13 in figura:

La giornata prometteva bene, infatti il sole e il cielo terso hanno accompagnato i nostri alpini e gli amici degli alpini per tutto il tempo: ben 90 gli iscritti provenienti da 21 gruppi ANA., suddivisi nelle seguenti Categorie, secondo il regolamento delle Manifestazioni sportive invernali della Sezione di Trento, stagione 2018/2019, con l'obbligo di indossare alle premiazioni il Cappello Alpino:

Gruppo A1 Classi dal 1984 al 2000;               Gruppo B6 Classi dal 1959 al 1963

Gruppo A2 Classi dal 1979 al 1983;               Gruppo B7 Classi dal 1954 al 1958

Gruppo A3 Classi dal 1974 al 1978;               Gruppo B8  Classi dal 1949 al 1953

Gruppo A4 Classi dal 1969 al 1973;               Gruppo B9 Classi dal 1944 al 1948

Gruppo A5 Classi dal 1964 al 1968.               Gruppo B10 Classi dal 1939 al 1943  e precedenti

Alla gara hanno partecipato anche i Simpatizzanti, così suddivisi:

  • Maschile : Categoria Unica dal 2001 e precedenti; Giovani e Ragazzi dal 2002 e successivi.
  • Femminile: Categoria Unica dal 2001 e precedenti; Giovani e Ragazze dal 2002 e successivi.

Per gli alpini di Verona hanno partecipato alla gara i Gruppi ANA Verona Centro, ANA Quinto e ANA San Zeno.

Con l’entusiasmo di tutti i partecipanti il gruppo vincente è stato quello di Levico, mentre il Gruppo moriano con i suoi atleti è arrivato secondo.

 

Il Gruppo ANA Verona Centro ha ottenuto un brillante piazzamento, classificandosi al 3° posto assoluto.

Hanno meritoriamente conquistato il titolo di Campione Provinciale ANA Verona nelle rispettive categorie i seguenti atleti, con lusinghieri risultati nella classifica assoluta:

 

Signoretto Giancarlo          Gruppo ANA Quinto                     5° posto             Categoria B9

Salerno Alfredo                  Gruppo ANA Verona Centro         2° posto             Categoria B7

Pedrazzini Lucio                Gruppo ANA San Zeno                4° posto             Categoria B6

Peretti Alberto                    Gruppo ANA Verona Centro         7° posto             Categoria A5

Bottacini Alberto                 Gruppo ANA Verona Centro         3°posto              Categoria A4

Un piazzamento onorevole ha ottenuto l'alpino Pasquetto Gianni del Gruppo ANA Quinto, che si è classificato al  7°posto  nella Categoria B9.

Tutta la rappresentanza alpina ringrazia sentitamente la famiglia  Soardi , Michela e i suoi figli che con la loro partecipazione hanno reso più sentita la gara, con l’augurio di trovarci ancor più numerosi nelle prossime edizioni.

 

2° trofeo “battaglione alpini Uork Amba” -  S.Ten. Bruno Brusco – medaglia d’Oro – Cheren 18 marzo 1941

Il 16 e 17 Marzo 2019 il Gruppo alpini di Avesa in collaborazione con la Sezione ANA di Verona e il Tiro a Segno Nazionale di Verona, organizza il 2° Trofeo “Battaglione Alpini Uork Amba”, gara promozionale di tiro a segno con fucili ex ordinanza a carica ridotta e con bersaglio alla distanza di metri 50. Verranno stilate cinque classifiche: A - Alpini in congedo tesserati ANA che abbiano già concorso in gare simili e con buoni risultati. B - Alpini come sopra che non abbiano mai concorso in gare simili, oppure che non abbiano ottenuto buoni risultati. C - Amici ANA e soci iscritti al TSN non alpini. D - Open, aperta a tutti quelli che usano armi e colpi personali. Ogni tiratore può partecipare a due categorie: la sua di appartenenza e la Open. E - Gruppi ANA, sommando i punti di almeno 3 alpini. Nota Bene: per dare maggiori probabilità agli altri Gruppi, dai Gruppi più organizzati (Avesa e S. G. Lupatoto) verranno presi in considerazione i primi 5 risultati con cui verrà ricavata la media per formare la classifica a tre tiratori.

Regolamento:

01) Partecipazione: alla gara possono partecipare tutti i tiratori iscritti ad una Sezione TSN, gli alpini e gli amici in regola con il tesseramento ANA -

02) Colpi: compresi nell’iscrizione ci sono 16 colpi, di buona qualità, cal. 32 – forniti dal TSN di Verona

03) Bersagli: per le categorie A-B-C, bersaglio da pistola libera su cui si spareranno 16 colpi eliminando il colpo peggiore, si farà la classifica sui 15 colpi migliori – per la categoria D si userà il bersaglio ex ordinanza Sniper con 4 visuali su cui si spareranno 4 colpi su ogni visuale eliminando il colpo peggiore e si farà classifica con i 15 colpi rimasti –

04) Posizione e tempi: si sparerà da seduti con l’arma appoggiata al Rest fornito dal TSN nel tempo di 20 minuti –

05) Armi: la Sezione TSN di Verona metterà a disposizione 10 fucili Mosin Nagant 91 che saranno utilizzati per le categorie A-B-C, per la categoria D potranno essere utilizzate tutte le armi ex ordinanza ante 1954 prive di ottica purché si spari con le cartucce cal. 32.

06) Linea di tiro: verrà sorteggiata al momento dell’iscrizione e con essa l’arma che porterà lo tesso numero -

07) Iscrizioni: presso Luciano Brunelli 336 358277 oppure E-Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  anche durante la gara presso il poligono, è opportuno dividere i tiratori nei due giorni di gara. La quota di iscrizione alla gara sarà di 15 euro – E’ preferibile iscrivesi e sparare di più il sabato per poi anticipare le premiazioni la domenica.

08) Rientri: tempo e spazio permettendo sono previsti rientri solo per la categoria Open con quota di iscrizione di euro 10 –

09) Orari: il sabato dalle ore 9,30 alle 12 e dalle 14 alle 18, la domenica dalle ore 9 alle 12 e a seguire le premiazioni a cui siete pregati di partecipare numerosi e con il cappello alpino.

Sono previsti viveri di sostentamento. Per quanto non specificato si farà riferimento al

regolamento UITS e specifico per le armi ex ordinanza tiro ridotto –

10) Premiazioni: medaglie o targhe ai primi tre classificati di ogni categoria, premi in natura fino a premiare, almeno, fino al 5° classificato. Coppe o targhe per i Gruppi ANA e il “Trofeo Battaglione alpini Uork Amba” al primo gruppo classificato che lo rimetterà in palio per l’anno successivo; a ricordo della vincita gli sarà applicata una targhetta con i nomi dei tiratori componenti della squadra e del Gruppo ANA, a fine competizioni il trofeo sarà esposto presso il museo del Tiro a Segno di Verona. Trofeo al gruppo con più alpini classificati, in parità si conteggeranno gli Amici.

18a Trofeo Sante Ferroli (medaglia d’argento al V.M.)

Domenica 20 Gennaio 2019

5° “Trofeo Generale Alpino Paracadutista Davide Allio”
Gara Nazionale di mezza maratona su strada per Alpini in regola con il tesseramento A.N.A. 2019 abbinata alla Maratonina FALCONERI

Programma
ore 8,30: ritrovo atleti e giuria in Via Dante a Monteforte d’Alpone.
ore 9,30: partenza della gara.
ore 12,30: chiusura arrivi (tempo massimo 3h,00”).

Vedi in allegato il programma

 

Il Piave mormorò...

Sabato 3 Novembre presso la baita degli alpini di Colognola ai Colli, a chiusura delle commemorazioni per il centenario dalla fine della Grande Guerra, verrà proiettato il film: "Il Piave mormorò..." di Angelo Rizzoli.Il film comincia dall'intervento in guerra dell'Italia (1914) per passare poi in rassegna i fatti più drammatici del lungo conflitto: Montenero, San Michele, Carso, Adamello, Gorizia, Podgora, Trentino, ecc. Seguono poi alcune sequenze dedicate alla traversata dell'Isonzo, quindi l'entrata in Gorizia, la guerra in Cadore, la battaglia della Bainsizza, la rotta di Caporetto, la ritirata sul Piave ed i successivi fatti d'arme, fino alla vittoriosa conclusione di Vittorio Veneto. Non mancano inserti dedicati, oltre che alle truppe di terra, all'attività bellica della marina e dell'aviazione. 

14a Edizione Gara di Tiro a Segno con Pistola di Grosso Calibro 2019 - Gara - Promozionale - ad estensione sezionale aperta anche ai Gruppi Alpini delle

Sezioni limitrofe, organizzata dal Gruppo A.N.A. di Avesa  Sabato 26 e Domenica 27 Gennaio 2019.

Gara riservata ai soci ANA e Amici degli Alpini in regola con il tesseramento 2019, iscritti ad una sezione TSN e/o in possesso della tessera UITS.

REGOLAMENTO

Poligono: Stand con 5 linee di tiro a 22 metri, circa, presso il Poligono di Verona in Via

Magellano n. 15/A, zona Ponte Catena.

Orari : Sabato 26 gennaio dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30. Domenica 27 gennaio 2019 dalle ore 9 alle ore 12.

Armi: Saranno messe a disposizione dei tiratori 5 pistole calibro 9x21 con caratteristiche similari. E’ vietato usare armi personali, eccetto che nelle categorie “MAESTRI, VETERANI MAESTRI e OPEN“ queste categorie potranno usare pistole personali. In queste categorie non saranno forniti i colpi se diversi dal calibro 9x21. Cartucce: Nella tassa di iscrizione sono compresi i 25 colpi in calibro 9x21. Bersagli: Per la 1^ fase di tiro “Mirato” saranno utilizzati 2 bersagli del tipo TARGET (modificato) che verranno posizionati in fondo al poligono a 22 metri su cui si spareranno 5 colpi di prova sul primo e 10 colpi di gara sul secondo. Tempo massimo per ogni serie di 5 colpi sarà di 2 minuti. Per la 2^ fase di tipo “Celere” sarà utilizzato n.1 bersaglio del tipo TARGET (modificato) che verrà posizionato a 10 metri dal tiratore (tiro ravvicinato) su cui si spareranno 10 colpi. La posizione di partenza sarà con pistola carica di 5 colpi e inclinata di 45 gradi, al fischio di comando del direttore di tiro si solleverà la pistola e si spareranno i 5 colpi con un tempo massimo di 10 secondi. Se il tiratore sparerà dopo il fischio finale verrà penalizzato eliminando il punto o i punti più alti del bersaglio.

Posizione: Regolamentare in piedi senza alcun appoggio, è consigliabile usare tutte e due le mani. E’ fatto obbligo al tiratore di utilizzare le cuffie a protezione dell’udito.

Il TSN di Verona ne metterà a disposizione una per ogni tiratore ed è comunque possibile e consigliabile usare cuffie personali.

Categorie: Alpini – Alpini Veterani (da 65 anni compiuti) con armi del TSN.
Maestri – Maestri Veterani (da 65 anni compiuti) con armi personali.
Amici – Amiche e Allievi - (dai 18 ai 20 anni compiuti) con armi del TSN.
Open - con arma propria .
Premiazioni: Individuali con medaglia d’Argento ai primi tre classificati di ogni categoria.
N.B. a ogni tiratore verranno offerte 3 salsicce mantovane (di cui 1 cotta
compreso un panino caldo) come premio di iscrizione e ne verrà data in premio
UNA per ogni -10- che avrà colpito nei venti colpi di gara.

Trofeo “ANA AVESA” al gruppo che avrà concorso con il maggior numero di
concorrenti Alpini escluso il gruppo organizzatore. A pari numero si conteggeranno
anche tutti gli altri appartenenti allo stesso gruppo.

Squadre: Saranno premiate le squadre formate da almeno tre tiratori Alpini utilizzando i tre

migliori risultati per ogni gruppo con coppe o targhe.
Iscrizioni: Presso Luciano Brunelli tel. 336-358277 – fax 045-8347715 –
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. versando una quota per iscrizione di € 20,00.
Si prega di iscriversi entro martedì 22 gennaio 2019
Rientri: Saranno possibili solo tempo permettendo, ma comunque per la classifica rimarrà

valido solo il risultato della 1a prova. Quota da versare per l’eventuale rientro €15,00.

N.B. Ogni tiratore può partecipare a due categorie: La propria di appartenenza e alla speciale
categoria Open. Gli organizzatori declinano ogni responsabilità per fatti e incidenti causati dai
tiratori prima, durante e dopo la gara. Ogni tiratore si assume la responsabilità della propria
imperizia.
Come nella tradizione ANA le premiazioni concluderanno la manifestazione.
E’ doveroso che alle premiazioni ci sia almeno un rappresentante per ogni Gruppo.
Vi aspettiamo numerosi con il Cappello Alpino!
Durante la manifestazione verrà offerto il panino caldo!! ai tiratori che
avranno già concluso la gara.

Concerto corale con i canti di Bepi De Marzi organizzato dal gruppo alpini di Marcellise.

Il concerto corale verrà eseguito dal coro scaligero dell’Alpe e presentato dall’Autore Bepi De Marzi, nella Chiesa della Cattedra di San Pietro - Marcellise (VR)  Sabato 24 Novembre 2018 - ore 20,45

Il Gruppo Alpini di Bussolengo organizza la 48a Edizione della "Corsa

Campestre Alpina" denominata "Coppa Città di Bussolengo" e "Trofeo

Gruppo Alpini Bussolengo" patrocinata dal Gruppo Sportivo Alpini.

La gara è individuale ed è riservata ad Alpini iscritti alle Sezioni A.N.A.

in regola con il tesseramento 2018 ed Amici degli Alpini.

I Partecipanti alla gara Alpini saranno suddivisi nelle seguenti categorie:

1a cat. - Nati nel 1968 e successivi - percorso lungo

2a cat. - Nati dal 1958 al 1967 - percorso lungo

3a cat. - Nati dal 1948 al 1957 - percorso corto

4a cat. - Nati dal 1947 e precedenti - percorso corto

I partecipanti alla gara Amici e Simpatizzanti disputeranno la corsa con

categoria UNICA con percorso lungo.

Le partecipanti alla gara femminile disputeranno la corsa con categoria

UNICA con percorso corto.

Quest'anno ci saranno nuovi percorsi, quello lungo sarà di km 11,600

e il corto di km 7,000.

La partenza alle ore 8.30 sarà data in linea per tutte le

categorie da via S. Maria (di fronte alla Sede Alpini).

Le iscrizioni:

  • per i gruppi: entro le ore 16 del 29/09/2018 inviando una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • per tutti: entro le ore 16 del 29/09/2018 direttamente presso la sede Alpini Bussolengo - 348 0025525 - 348 7435858

Premi

  • Ai 3 migliori classificati di ogni categoria
  • Trofeo "Gruppo Alpini di Bussolengo"
  • Coppa "Città di Bussolengo"
  • Verranno premiati inoltre tutti i gruppi Alpini

partecipanti, con almeno n° 3 atleti classificati.

(Fonte: l'Arena) Grossi elicotteri militari ad una e a due eliche e mezzi della Protezione e civile: nessuna emergenza tra Verona e il Monte Baldo ma la seconda giornata di Vardirex, l'esercitazione nazionale che affianca Forze armate, Alpini ed il Dipartimento della Protezione civile. Il veronese, in particolare l'area di Caprino e di Ferrara di Monte Baldo, è lo scenario di una delle tre maxi emergenze simulate in contemporanea sul territorio nazionale.

Nella simulazione ieri sera il veronese è stato l'epicentro di una violentissima scossa si terremoto. La macchina dei soccorsi si è messa in moto, dunque, per fronteggiare questa calamità che, nella "sceneggiatura" dell'esercitazione, è accompagnata anche da un meteo decisamente avverso con violente ed intense piogge. Il sisma simulato ha compromesso seriamente infrastrutture e viabilità e causato sei vittime oltre a numerosi feriti. I nubifragi, dal canto loro, hanno innescato frane e smottamenti.

Lo scenario di oggi si aggrava ulteriormente perché alcuni degli ospedali dell'area risultano inagibili: il post terremoto ed il perdurare del maltempo rendono dunque necessario adottare rimedi d'emergenza. Per questa ragione, attraverso una staffetta tra Aeronautica militare ed Esercito, arrivato prima a Verona e poi a Caprino un ospedale da campo leggero partito in volo da Bologna. L'ospedale è al campo sportivo di Caprino, mentre il Genio guastatori viene allertato per far fronte a diverse richieste di intervento. Questo, dunque, lo scenario odierno ma domani si annuncia una giornata ancora più complicata per la macchina dei soccorsi.

Vardirex, acronimo di Various disaster relief management exercise, per la prima volta mette a sistema l'interazione tra forze armate e volontariato di Protezione civile. L'esercitazione, che su piano nazionale coinvolge 800 persone, è coordinata dall'Ana e dalla unità operativa di Protezione civile della Provincia di Verona.

La nostra città è stata scelta come location della cabina di regia nazionale dell'esercitazione e anche per questa ragione nella giornata di sabato interverranno anche Angelo Borrelli (capo del Dipartimento della Protezione civile nazionale) ed il generale Salvatore Farina (Capo di Stato Maggiore dell'Esercito). Gli altri scenari d'emergenza approntati per Vardirex sono in Piemonte (alluvione) ed Abruzzo (terremoto).

Paola Dalli Cani
Pagina 1 di 6

Sport

Pellegrinaggi

Solidarietà

Alpini