35° Adunata di zona dei Gruppi Alpini della Valpolicella -  66° di Fondazione del Gruppo Alpini di Fane

scarica la locandina con il programma

PROGRAMMA

Dal 15 al 20 Maggio

Mostra fotografica della Grande Guerra, allestita presso la baita alpini di Fane, in collaborazione con l’Alpino Cecchini Riccardo del gruppo alpini Sant’Ambrogio – Domegliara

Sabato 19 Maggio ore 17.00

Staffetta Alpina per il centenario della fine della Grande guerra

Sabato 19 Maggio ore 20.30

Spettacolo: “ LA GRANDE GUERRA”, racconti di trincea narrati da William Jean Bertozzo, Nica Picciariello e Marco Conti, in collaborazione con il coro Coste Bianche, coro parrocchiale di Negrar e banda comunale di Negrar.

Domenica 20 Maggio

ADUNATA ALPINI VALPOLICELLA

ore 9.30: Ammassamento nella parte bassa del Paese;

ore 10.00: sfilata per le vie del paese

ore 10.30: onori alla bandiera e ai caduti

ore 10.45: saluti della autorità

ore 11.00: Santa Messa con Don Bruno Fasani

ore 12.30: Rancio alpino sotto il tendone

Per contatti e prenotazioni pasti:  Gianfranco Dalle Pezze 3480683072 –

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

90° anniversario di fondazione del gruppo alpini di Illasi Domenica 29 Aprile 2018 

scarica la locandina con il programmama

Dichiarazione dei redditi: 5 per mille dell'Irpef alla Fondazione ANA Onlus

Grazie ai provvedimenti in materia di legislazione finanziaria è possibile destinare, oltre all'8 per mille (allo Stato, alla Chiesa cattolica, ecc.) un ulteriore 5 per mille dell'Irpef a organizzazioni senza fini di lucro.

Chiunque, iscritto all'ANA o anche non iscritto può indicare questo ulteriore contributo nella sua prossima dichiarazione dei redditi, precisando il

numero di codice fiscale che è 97329810150.


La Fondazione ANA Onlus , rientra tra quante possono ricevere questo ulteriore contributo. La Fondazione è stata costituita dall'ANA per sostenere iniziative di assistenza e solidarietà, sviluppare e promuovere attività di Protezione civile e interventi medico campali dell'ospedale da campo ANA, per la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturale, culturale ed umano della montagna.

Raduno di zona - Basso Lago

Si svolgerà a Cavalcaselle, frazione del comune di Castelnuovo del Garda, nei giorni 6,7 e 8 Aprile 2018

scarica la locandina con il programma

Programma  6 • 7 • 8 aprile 2018

Venerdì 6 aprile:

ore 10.30 Presso le scuole elementari di Cavalcaselle, alzabandiera con la presenza

dei rievocatori del Gruppo Storico 6° Alpini btg Verona. A seguire breve

incontro didattico.

ore 20.30 Presso la Baita Alpini in piazza Barbarani, Sante

Pasqualini presenta “Da Lazise alla Russia...”,

intervista unica ed esclusiva al “Profe” Vittorio

Bozzini, reduce di Russia, andato avanti il 19 aprile 2009.

Sabato 7 aprile:

ore 21.00 Presso la chiesa parrocchiale ascolteremo il Coro Polifonico di Caldiero con

canti popolari e alpini.

Domenica 8 aprile

ore 9.00 Ammassamento presso la Baita Alpini, a seguire alzabandiera e sfilata

accompagnati dalla Fanfara della Sezione Alpini di Verona Complesso

Bandistico Giuseppe Tognetti.

ore 10.30 Santa messa concelebrata dal nostro cappellano sezionale Don Rino

Massella con il coro Costabella di Pacengo, ripresa della sfilata,

alzabandiera, onore ai caduti e discorsi delle autorità.

ore 12.30 Aperitivo e rancio alpino presso la Villa Sacro Cuore.

1.500 militari e 10 Paesi stranieri per una kermesse di addestramento e sport

Sestriere, 10 marzo 2018. 40 km di movimento scialpinistico, oltre 2000 metri di dislivello in 3 giorni, 1500 militari in gara, 11 nazioni partecipanti, decine di gare disputate, migliaia di ore passate a sfidarsi e ad esercitarsi sulle nevi del Piemonte. Questi in estrema sintesi i Campionati sciistici delle Truppe Alpine che oggi, alla presenza del Ministro della Difesa Senatrice Roberta Pinotti e del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina si sono oggi conclusi al Sestriere.

Il soccorso in ambiente montano è stato il cardine della 70^ edizione della manifestazione, che ha visto la partecipazione del Ministro anche all’esercitazione mattutina in cui hanno operato in sinergia diversi corpi dello Stato, squadre soccorso militare dell’Esercito, squadre soccorso del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico, Guardia di Finanza e unità cinofile e personale dei Carabinieri.

“Professionalità diverse e integrabili per assicurare capacità d’intervento tempestivo in caso di emergenza. Un vero esempio di “sistema Paese”, dove la Difesa contribuisce in maniera importante con le proprie eccellenze (donne e uomini) formate da costante addestramento” così ha commentato il Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, assistendo all’esercitazione “Chaberton 2018”

Il Generale Farina, nel salutare i militari presenti, italiani e stranieri, ha ricordato che “quelle che si concludono oggi non sono state solamente giornate di sport ma, soprattutto, un’occasione addestrativa che ha concorso a promuovere lo scambio, la cooperazione e l’interoperabilità tra unità d’elite di eserciti alleati e amici, creando, al contempo, soliti legami tra gli uomini e le donne che ne fanno parte”.

“Sono state giornate intense ed entusiamanti con i ritmi serrati ed impegnativi della montagna – ha salutato così i 1500 militari dei CaSTA il Comandante delle Truppe Alpine Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto - giornate che hanno sicuramente contribuito ad accrescere il vostro addestramento e la vostra capacità alpina”.

Un appuntamento addestrativo che nasce nel 1931 per valutare la preparazione dei reparti alpini e oggi, giunto alla 70^ edizione, è ormai considerato una sorta di olimpiade per reparti militari. Negli anni si è anche superata la specificità alpina ed i Campionati sono stati aperti alla partecipazione di militari di altri Corpi dell’Esercito e, dal 1979 di delegazioni straniere accomunate dal comune addestramento montano.

Molte le competizioni che hanno visto cimentarsi atleti di diverse categorie con una gara su tutte, che testa la capacità di un plotone militare ad operare in montagna. Slalom con equipaggiamento militare, prove topografiche e massacranti trasferimenti a tempo con anche un pernottamento in alta quota hanno fatto selezione in questa gara vinta, per dovere di cronaca, dal plotone del 7° reggimento Alpini.

 
 
 

Nuovo sito web ANA Verona

Nuovo sito web per le penne nere veronesi

Radicati nella Storia, proiettati al futuro. Il sito della sezione veronese dell'Associazione Nazionale Alpini (www.anaverona.it) si rinnova all'insegna della «partecipazione». Una nuova veste grafica, ma soprattutto nuovi contenuti e un aggiornamento costante per stare al passo con i tempi e mettersi al servizio della comunità scaligera delle Penne Nere. «L'informazione ormai passa del Web, questo è il futuro - commenta il presidente sezionale Luciano Bertagnoli -. Con questo nuovo sito oltre a divulgare l'informazione della nostra attività a tutti i nostri soci, intendiamo promuovere la presenza del mondo alpino anche oltre i confini della vita associativa. Vogliamo essere presenti un po' in tutte le famiglie d'Italia».

Una sfida ambiziosa, degna della cornice scelta per presentare la novità: la Biblioteca Capitolare di Verona. Un tesoro centenario che custodisce vere e proprie «gemme» della Letteratura. «Ringraziamo monsignor Bruno Fasani per l'ospitalità - prosegue il presidente Bertagnoli -. Il nostro nuovo sito vuole prendere slancio proprio dai tesori custoditi nella Capitolare, condividendone la missione in tema di divulgazione del sapere». Un «sapere alpino» che il nuovo portale mette a disposizione di tutti quanti, come ricorda monsignor Fasani, direttore della rivista L'Alpino: «Non intendiamo mettere il cappello (da alpino) sulle nuove generazioni, ma almeno riuscire a trasmettere loro la nostra sensibilità alpina. Esiste un grande mondo al di fuori dei confini associativi, decisamente attento ai nostri valori».

Dalle informazioni sulla sezione veronese e i suoi duecento gruppi sparsi su tutto il territorio, ai materiali di studio del Circolo Culturale Balestrieri. Oltre a un costante aggiornamento con le news relative alle attività di protezione civile e di volontariato portate avanti dalle Penne Nere. Dopo sei mesi di lavoro coordinato dal web designer Fabio Toscano, la commissione informatica è pronta a mostrare con orgoglio il nuovo portale mentre prosegue il lavoro di digitalizzazione dell'archivio sezionale, presto fruibile direttamente online. Una nuova grafica grazie all'impiego di template innovativi e una connessione con i canali Youtube e la pagina Facebook della sezione, in costante crescita in termini di visualizzazioni e utenti collegati. E poi il link al canale youtube de L'Alpino, con i settimanali televisivi dell'Associazione Nazionale: «Con i nostri giornali raggiungiamo un mondo che già ci conosce - spiega monsignor Fasani -, questi telegiornali ci permettono di ampliare la nostra visibilità, soprattutto tra i più giovani».

Inoltre, tramite il nuovo sito, sarà possibile anche procedere con l'iscrizione online all'Associazione Nazionale Alpini. «Si tratta di un'importante novità dedicata in particolare a tutte quelle persone che, per i più svariati motivi, non riescono a frequentare la baita - spiega il presidente Bertagnoli -. In questo modo, oltre a iscriversi venendo "agganciati" a un gruppo, si riesce comunque a partecipare alla vita associativa fruendo direttamente dal proprio pc, o dallo smartphone, di tutte le informazioni utili».

Crédit Agricole Italia e Associazione Nazionale Alpini insieme per la ricostruzione di Accumoli.

Una struttura polifunzionale per favorire il rilancio di Accumoli e del suo territorio. È questo il progetto dell’ANA che verrà finanziato anche grazie alla generosità dei tanti sottoscrittori che hanno aderito alla raccolta fondi promossa dalle società del Crédit Agricole in Italia, per le zone colpite dal sisma del 2016 e del 2017.

Alla presentazione hanno partecipato il Presidente dell’ANA Sebastiano Favero, il Presidente del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia Ariberto Fassati insieme al Commissario Straordinario alla ricostruzione delle aree colpite dal terremoto del Centro Italia Paola De Micheli e al sindaco di Accumoli Stefano Petrucci.

Realizzata su tre livelli di circa 200 mq ciascuno, la struttura sarà in una prima fase a disposizione del personale che opera per la ricostruzione del centro del Capoluogo e poi verrà aperta ai cittadini e agli utenti che vogliono visitare il territorio. Una concreta risposta alle attuali necessità del territorio che avrà importanti benefici economici, occupazionali e d’immagine e che andrà a colmare il vuoto di un’offerta turistica limitata.

La sottoscrizione, lanciata a settembre 2016 da quasi tutte le società del Crédit Agricole in Italia (Agos, Amundi, Caceis, CA Leasing, Eurofactor, CA Assicurazioni, CA Vita, CA Fiduciaria, CA Indosuez) ha coinvolto dipendenti, clienti e non clienti raccogliendo circa 130 mila euro. A questi si sono aggiunti 170 mila euro versati attraverso il Fondo Beneficenza dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, portando il totale del contributo a 300 mila euro.

“La realizzazione del centro polifunzionale ad Accumoli – ha dichiarato Ariberto Fassati, Presidente del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia – è il secondo intervento, dopo quello in Abruzzo nel 2009, che realizziamo al fianco dell’Associazione Nazionale Alpini. In questi anni abbiamo sempre cercato di non far mancare il nostro aiuto ai territori colpiti dai terremoti con opere che potessero permettere di tornare quanto prima alla normalità e a pensare con fiducia al futuro. Tutto questo non sarebbe mai stato possibile grazie alle migliaia di sottoscrittori delle nostre raccolte fondi, ai quali vogliamo tributare il nostro più grande e sincero ringraziamento”.

"Quello di Accumoli è uno dei progetti che l’Associazione Nazionale Alpini ha in cantiere per aiutare le popolazioni del Centro Italia dopo il terremoto – ha sostenuto Sebastiano Favero, Presidente dell’Associazione Nazionale Alpini. Il prezioso contributo di Crédit Agricole, unito alla generosità di privati e dei Soci, nonché al lavoro gratuito dei nostri Volontari, ha permesso di progettare una struttura importante, che una volta realizzata darà la misura del nostro impegno nei confronti delle popolazioni del Centro Italia, così duramente provate".

Approfondimento: http://www.ana.it/dotAsset/4ae45fc5-f832-451b-b396-fa89df453611.pdf

Guarda i progetti: http://www.ana.it/pagine/ana-per-il-centro-italia.dot

 

SS. Messa ore 07.45 - celebrata dal Cappellano sezionale Don Rino Massella nella chiesa di S.Luca Via Porta Nuova n.12 con la partecipazione del  coro ANA  Amici della Baita di Lugagnano.

L’Assemblea ordinaria sezionale dei Delegati dei Gruppi è convocata per DOMENICA 11 MARZO 2018 presso il Palazzo della Gran Guardia – piazza Brà  - alle ore 05.00 in prima convocazione ed alle ore 09.00 in seconda convocazione per discutere e deliberare sul seguente:

ORDINE DEL GIORNO

Saluto alla bandiera                                                                                                                            

Nomina del Presidente dell’Assemblea                                                                          

Nomina del Segretario dell’Assemblea                                                                                           

Nomina dei componenti il Seggio elettorale                                                                  

Lettura ed approvazione del verbale della seduta precedente                 

Relazione morale del Presidente sezionale                                                                   

Saluto delle Autorità presenti all'Assemblea                                                                 

Presentazione del Bilancio consultivo

Relazione del tesoriere                                                                                                                     

Relazione del Presidente dei Revisori dei Conti                                                           

Approvazione bilancio consuntivo anno sociale 2017                                                 

Presentazione e approvazione bilancio di previsione anno sociale 2018                

Determinazione Quota Associativa annuale                                                                  

Interventi dei delegati e loro rappresentanti                                                                

Consegna del premio “Alpino dell’anno”                                                                                       

Consegna del premio Sportivo Anti                                                                                 

Consegna del premio Volontario dell’anno Protezione Civile                                                                    

Consegna del premio 1° Edizione Premio Fedeltà alla Montagna Sezionale                                                                                           

                                                                                                                             Il Presidente sezionale

                                                                                                                               Luciano Bertagnoli

 

Le votazioni per l’elezione dei candidati all’Assemblea Nazionale dei Delegati di Milano inizieranno dopo la Relazione morale del Presidente sezionale nella modalità a “chiamata” già adottata nelle ultime Assemblee

Al termine dell’Assemblea ci recheremo presso la Targa del 6°Alpini per la deposizione di una corona in ricordo dei nostri Caduti

Verona, 09/02/2018

La Segreteria Sezionale

(fonte:www.ana.it) Il generale Claudio Berto è il nuovo comandante delle Truppe Alpine. Il passaggio di consegne con il generale Federico Bonato è avvenuto questa mattina all’aeroporto militare di San Giacomo (BZ), sede del 4° reggimento dell’Aviazione dell’Esercito, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, gen. C.A. Danilo Errico, del sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi, delle autorità locali e dei vertici dell’Associazione NazionalAlpini.

Durante la cerimonia sono state ripercorse le tante attività svolte dalle Truppe Alpine in oltre tre anni di comando del gen. Bonato, che le ha guidate attraverso un articolato processo di riorganizzazione terminato con l’acquisizione di importanti competenze territoriali ed infrastrutturali in Trentino Alto Adige, Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, mentre le Brigate dipendenti – Julia e Taurinense – sono state intensamente impiegate in numerose operazioni sia in Patria che all’estero, in tutti i contesti internazionali in cui opera la Forza Armata.

Particolarmente significativi anche l’intenso lavoro di coordinamento svolto dal Comando Truppe Alpine nell’ambito del Protocollo di Intesa tra il Ministero della Difesa e la Provincia Autonoma di Bolzano, finalizzato alla riqualificazione delle aree militari presenti in Regione ed il prezioso concorso fornito in più di un’occasione alla Protezione Civile, con le Squadre Soccorso Alpino Militare dei reparti dipendenti prontamente intervenute in situazioni di emergenza conseguenti al verificarsi di fenomeni atmosferici di inaspettata violenza e devastante intensità.

Il gen. Bonato ricoprirà a Roma l’incarico di Comandante del Comando delle Forze Operative Terrestri e del Comando Operativo Esercito.

Il gen. Berto è nato a Torino il 26 agosto 1958 e ha frequentato il 159° corso dell’Accademia Militare di Modena negli anni 1978-1979 e la Scuola di Applicazione di Torino nel biennio 1980-1981. Nel corso della carriera ha prestato servizio alle brigate alpine Taurinense e Julia, al Comando del IV Corpo d’Armata alpino, alla Smalp, presso lo Stato Maggiore dell’Esercito e in diversi Comandi NATO. Lo scorso 2 febbraio ha lasciato il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino.

Sport

Pellegrinaggi

Solidarietà

Alpini