E’ NATALE !

E’  NATALE  !

“  Non c’è  spazio per la tristezza nel giorno in cui nasce la vita “ (s. Leone Magno)

Buon Natale, Alpini ! Ve lo augura di cuore il vostro cappellano don Rino.  Con questa pandemia abbiamo oggi più che mai il bisogno di riempire il nostro cuore, la nostra vita di una certezza, che Colui che si è fatto piccolo, uno di noi, è quel Dio che dimostra concretamente quanto ama la sua creatura: l’uomo.

Dio Padre ci ha fatto dono di suo Figlio e in Maria, la Madre, lo ha posto sulle nostre braccia.  Che bello !  Dio è con noi  !  È uno di noi  !

Nella Santa Messa della  Vigilia di  Natale, il Profeta Isaia ci descrive come  “ il popolo che cammina nelle tenebre “  ; sì, è proprio vero, con questo virus 19, ci sentiamo un po’ tristi, smarriti, sfiduciati, ma la memoria annuale della Sua incarnazione illumina le nostre menti e rende più generosi i nostri cuori con nuovi propositi di bene per vivere, in modo del tutto diverso, questo nostro  centenario  che il nuovo decreto ministeriale  ci impedisce, per ora, di celebrare; ma ci riserveremo, quando l’epidemia sarà debellata, di viverlo con grande solennità.

Nel frattempo, non scordiamoci che il Natale è la festa della gioia. E il segreto della gioia, come  dicevo, è saper accogliere Dio, fargli spazio nel nostro cuore perché possa diventare la povera e umile mangiatoia di Betlemme.

Carissimo commilitone, Dio si è scomodato per te, per me, per tutti; per questo dobbiamo, con il nostro cuore da alpino, accoglierlo, fargli spazio, perché Lui non ama il lusso, la ricchezza, la reggia;  Lui vuole nascere nell’umiltà di una grotta-capanna, adatta solo come rifugio per pastori  con  il loro gregge.

Se vogliamo sinceramente accoglierlo, lo dico a  voi alpini, ma prima di tutto lo dico a me, vostro sacerdote, dobbiamo eliminare dai nostri cuori: l’orgoglio, l’egoismo, qualche parola negativa (di troppo), abbattere i muri dell’indifferenza  e del rancore affinché  possa nascere in noi tutti ed essere la nostra vera gioia.  Sì, facciamo spazio a questo “speciale” Bambino, perché Gesù è Dio; è l’unico, in questi tempi, capace di farci sorridere ancora   e … oggi abbiamo tutti bisogno di sorridere alla vita, non vi sembra ?

Buon  Natale,   Alpini   !  A Voi, alle Vostre famiglie, ai vostri gruppi, a tutto il Consiglio Direttivo, alla segreteria ANA, al nostro Presidente e a tutta la direzione del “Montebaldo” 

e… felice  Anno  Nuovo  2021,  che sia migliore di quello che stiamo per concludere.

La Famiglia di Nazareth Maria, Giuseppe e il Bambino Gesù benedica tutti noi e la nostra grande famiglia alpina.  AUGURI  !!!

Il vostro  cappellano  don Rino.

Condividi Articolo

Galleria immagini

Sport

Pellegrinaggi

Solidarietà

Alpini