Sisma in Centro Italia: al via la costruzione dell’edificio ad Accumoli

Oggi, 10 giugno, si è svolta ad Accumoli (Rieti) la cerimonia di posa della prima pietra dell’edificio polifunzionale, progettato per favorire il rilancio del territorio devastato dai terremoti del 2016 e 2017.
Hanno partecipato alla cerimonia il Presidente dell’Associazione Nazionale Alpini Sebastiano Favero, il sindaco di Accumoli Franca D’Angeli e i rappresentanti dei principali finanziatori dell’opera: Vincenzo Aloe, Responsabile della Direzione Regionale Centro-Sud di Crédit Agricole Italia ed Eugenio Ficorilli, Presidente del Comitato Terremoto-Lions Distretto 108L.
Con questo intervento va completandosi la serie opere che l’Associazione Nazionale Alpini ha pensato a favore delle popolazioni del Centro Italia che tanto hanno sofferto negli ultimi anni. 

“È un giorno che aspettavamo da tanto – ha ribadito il Presidente dell’Ana Favero – anche perché questo era il primo progetto che avevamo ideato. Ringrazio chi vi ha creduto, l’amministrazione comunale e il gruppo alpini locale, i responsabili della Commissione Grandi Opere, in una prima fase Lorenzo Cordiglia e oggi Luciano Zanelli, e le tante realtà private e i cittadini che hanno donato e ci hanno sostenuto. L’Ana, come sempre dopo un’emergenza, vuole lasciare un segno concreto alla cittadinanza di fiducia e di prospettiva nel futuro”.
 
“Oggi è un giorno importante per la comunità di Accumoli ma lo è anche per Crédit Agricole in Italia e per le migliaia di clienti e sottoscrittori che hanno aderito alla nostra raccolta fondi subito dopo il sisma che ha devastato il Centro Italia, permettendoci di donare 300 mila euro per la realizzazione del Centro polifunzionale – ha dichiarato Vincenzo Aloe di Crédit Agricole Italia. Un nostro sentito grazie va anche all’Associazione Nazionale Alpini che con tenacia ha sempre lavorato perché questa struttura fosse cantierizzata e messa a disposizione dei cittadini”.
 
“I Lions del Distretto 108L e dell’Italia tutta sono lieti, grazie alla donazione della Fondazione LCIF frutto di contributi raccolti tra i Lions di tutto il mondo, di essere presenti nella realizzazione di un’opera a favore degli amici di Accumuli. – ha sottolineato Eugenio Ficorilli – Di questa possibilità ringraziano gli eroi del fare: gli Alpini, colonna portante dell’iniziativa”.
 
I PROGETTI AD ACCUMOLI E SARNANO
Il progetto dell’Associazione per Accumoli, già definito e presentato nei primi mesi del 2018, ha dovuto sottostare ai tempi della burocrazia che ha fatto slittare per lunghi mesi tutte le attività previste e già programmate. L’edificio ricettivo verrà realizzato in località “Madonne delle Coste” ed è progettato su tre livelli di circa 200 mq ciascuno. Sarà a disposizione dei cittadini e degli utenti che vogliono visitare il territorio, in modo da garantire importanti benefici economici, occupazionali e d’immagine e che andrà a colmare il vuoto di un’offerta turistica sinora limitata.
Di pari passo l’Ana avvierà i lavori anche a Sarnano (Macerata) dove sarà costruita una sala polifunzionale che sarà donata al Comune e utilizzata dagli abitanti.
 
I DONATORI
La costruzione dell’edificio polifunzionale di Accumoli è resa possibile grazie alle donazioni di privati e dei soci Ana, nonché al lavoro gratuito dei volontari dell’Associazione che si sono occupati della fase progettuale e verranno impiegati in alcune attività edili.
Tra i grandi finanziatori ci sono:

  • Crédit Agricole in Italia, che ha aperto una sottoscrizione alla fine del 2016, raccogliendo circa 130mila euro. A questi si sono aggiunti poi 170mila euro versati attraverso il Fondo Beneficenza dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, portando il totale del contributo a 300mila euro.
  • Il Lions Clubs International Foundation ha donato circa 130mila euro.

fonte: www.ana.it

Condividi Articolo

Sport

Pellegrinaggi

Solidarietà

Alpini