“La lettera svelata – La vera storia del sottotenente Adolfo Ferrero”

Per la stragrande maggioranza della popolazione, un’indagine dopo cent’anni dalla morte di un povero soldato, può apparire come un caso cui appassionarsi. Per chi invece vi si trova immerso quotidianamente, o quasi, può apparire l’ennesimo libro sulla Grande Guerra.

Tutto partì nel 1958, quando venne scoperta una salma sull’Ortigara, che, sulla base d’una lettera riposta nella giacca, inizialmente fu ritenuta essere quella del s.ten. Adolfo Ferrero, ma si scoprì poi essere del suo attendente. Qui inizia l’indagine storica più recente (2015) dei due autori che prendono in esame tutti i libri che sono stati scritti su questo “caso” e che porteranno a rivelare che… non è il caso che lo sveli io, ma vale la pena di leggerlo per le “coincidenze” che la Storia ogni volta ci propone.

Il lavoro degli autori non è da sottovalutare, anzi: anni passati a controllare ed incrociare dati sono un lavoro immenso, provare per credere. Forse l’unica pecca che traspare leggendolo, è di assistere a una continua corsa; che se da un lato è vera, dall’altro non lascia tranquillità e concentrazione che il libro dovrebbe concedere per l’argomento trattato, anche per tutti i fatti che vengono narrati.

I due autori sono Alberto Di Gilio, nato a Parma ma residente a Padova, ricercatore storico e Leonardo Pianezzola nato a Sandrigo (VI) e residente a Dueville (VI), anche lui ricercatore storico oltre ad essere esperto conoscitore della montagna vicentina dove organizza escursioni di varia difficoltà. Entrambi scrivono articoli e saggi per riviste del settore.

Ecco perché il libro può inoltre essere usato come una specie di guida dell’Ortigara e zone limitrofe per chi non ha tanta dimestichezza con tali luoghi.

Un libro che impone una profonda riflessione sul valore e l’importanza del culto della memoria dei cari, che oggigiorno sta scemando sempre più.

Giulio Tommasi

lettera svelata copertina2

Condividi Articolo

About Author

Lucia

Sport

Pellegrinaggi

Solidarietà

Alpini