Notiziario del gruppo alpini di Lugagnano Anno 11 - n.1

Ciao Rosetta! La nostra madrina è andata “avanti”

Ci è giunta la triste notizia della morte della Madrina del nostro Gruppo Cordioli Maria (Rosetta), vedova del nostro ex socio alpino Valbusa Augusto. Non bisogna dimenticare il contributo di partecipazione che ha avuto la Madrina presso il nostro Gruppo, una collaborazione preziosa e gentile. Va inoltre ricordato che il significato della figura storica di “Madrina” affonda le radici in contesti storici ben definiti e ricchi di profondi valori morali. Storicamente le Madrine Alpine si individuano in quelle donne, figlie, sorelle, mogli e madri di generazioni di giovani che hanno svolto il servizio militare nelle truppe alpine e che spesso hanno dovuto combattere e talvolta sono caduti nel compimento del proprio dovere, per servire la Patria, durante le guerre che hanno funestato il secolo scorso. Attualmente la missione della Madrina è principalmente quella di mantenere un sereno e collaborativo rapporto con il gruppo e in questo particolare ruolo Rosetta è sempre stata all’altezza, dimostrando festosità e simpatia durante le nostre cerimonie alpine; la figura della madrina ha da sempre riscaldato i nostri cuori e ha tenuto alto lo spirito e l’onore per le nostre tradizioni Alpine.

Condividi Articolo

Download allegati:

Sport

Pellegrinaggi

Solidarietà

Alpini