Sezione di Verona presente in forze oggi 10 Marzo 2018 a Bolzano per la riunione di Protezione Civile del 3° RGPT con Alfonsino Ercole Vice ...

Il gruppo alpini di Lugagnano organizza la serata culturale con la presentazione del documentario del regista e storico Mauro Vittorio Quattrina: ...

Dopo cento anni, qualcuno può portare un fiore sulle loro tombe. I parenti non sapevano dove fossero sepolti i bisnonni e i prozii caduti sul fronte ...

Una statua che parla. E che racconta la storia e il dramma di un intero paese. Una comunità che ha visto i suoi giovani partire per il fronte e non ...

Alpiniadi, la «vittoria» della sezione ANA scaligera. Gli alpini veronesi hanno partecipato in massa alla seconda edizione delle Alpiniadi, organizzate dalla sezione Ana di Bassano nello scorso fine settimana. Il presidente Bertagnoli: «Lo sport è ...

In Evidenza

17/06/2018 TEMPLATE_THE_FIRST_TO_COMMENT
55° Pellegrinaggio a Costabella  - Domenica 1° luglio 2018 - Sezione di verona – zona baldo / alto garda PROGRAMMA: Ore 10.30 : Inizio slata con partenza dal rifugio “Fiori del Baldo”Ore ...
12/06/2018 TEMPLATE_THE_FIRST_TO_COMMENT
LA 2ª EDIZIONE DELLE ALPINIADI ESTIVE Sono stati oltre 1.800 gli atleti di 56 Sezioni Ana che hanno partecipato alla 2ª edizione delle Alpiniadi estive, disputata dal 7 al 10 giugno nel territorio ...
12/06/2018 TEMPLATE_THE_FIRST_TO_COMMENT
Restauro sede sezionale, al via i lavori Prende il via l'atteso intervento di restauro della Casa del Capitanio, sede delle Penne Nere scaligere. Il presidente Bertagnoli: «Vogliamo splendere». ...

Trento 11 -12 -13 maggio 2018: in occasione dell’annuale adunata nazionale degli Alpini, che quest’anno si terrà nella città di Trento, il nostro ...

SS. Messa ore 07.45 - celebrata dal Cappellano sezionale Don Rino Massella nella chiesa di S.Luca Via Porta Nuova n.12 con la partecipazione del  coro ANA  Amici della Baita di Lugagnano.

L’Assemblea ordinaria sezionale dei Delegati dei Gruppi è convocata per DOMENICA 11 MARZO 2018 presso il Palazzo della Gran Guardia – piazza Brà  - alle ore 05.00 in prima convocazione ed alle ore 09.00 in seconda convocazione per discutere e deliberare sul seguente:

ORDINE DEL GIORNO

Saluto alla bandiera                                                                                                                            

Nomina del Presidente dell’Assemblea                                                                          

Nomina del Segretario dell’Assemblea                                                                                           

Nomina dei componenti il Seggio elettorale                                                                  

Lettura ed approvazione del verbale della seduta precedente                 

Relazione morale del Presidente sezionale                                                                   

Saluto delle Autorità presenti all'Assemblea                                                                 

Presentazione del Bilancio consultivo

Relazione del tesoriere                                                                                                                     

Relazione del Presidente dei Revisori dei Conti                                                           

Approvazione bilancio consuntivo anno sociale 2017                                                 

Presentazione e approvazione bilancio di previsione anno sociale 2018                

Determinazione Quota Associativa annuale                                                                  

Interventi dei delegati e loro rappresentanti                                                                

Consegna del premio “Alpino dell’anno”                                                                                       

Consegna del premio Sportivo Anti                                                                                 

Consegna del premio Volontario dell’anno Protezione Civile                                                                    

Consegna del premio 1° Edizione Premio Fedeltà alla Montagna Sezionale                                                                                           

                                                                                                                             Il Presidente sezionale

                                                                                                                               Luciano Bertagnoli

 

Le votazioni per l’elezione dei candidati all’Assemblea Nazionale dei Delegati di Milano inizieranno dopo la Relazione morale del Presidente sezionale nella modalità a “chiamata” già adottata nelle ultime Assemblee

Al termine dell’Assemblea ci recheremo presso la Targa del 6°Alpini per la deposizione di una corona in ricordo dei nostri Caduti

Verona, 09/02/2018

La Segreteria Sezionale

Arrivano i droni

Protezione civile: arrivano i droni

Conferenza stampa venerdì 13 Novembre, ore 15 circolo ufficiali di Castelvecchio - protezione civile, gli alpini veronesi sperimentano i droni

Protezione civile: arrivano i droni. Nell'ambito delle attività di informazione sullo sviluppo degli strumenti adottati dalla nostra organizzazione di Protezione Civile, dopo la presentazione di Bassano del Grappa alla presenza del Responsabile Nazionale, Ing. Curcio, e della Regione Veneto, con l’ Ing. Tonellato; il Responsabile Nazionale della Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini (ANA) Ing. Giuseppe Bonaldi, presenzierà alla conferenza stampa che si terrà il giorno 13 novembre 2015 alle ore 15 presso il Circolo Ufficiali di Castelvecchio. Nel corso dell'incontro verrà illustrata la nuova Unità S.A.P.R. ( Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto ) che, nell'ambito della Squadra Volo del Nucleo di Protezione Civile della Sezione Alpini di Verona , introduce l'impiego dei "droni" in affiancamento ai velivoli ad ala fissa.

L' innovativo strumento si è rivelato particolarmente utile in attività di Protezione Civile.

La Sezione ANA di Verona è stata individuata quale centro di riferimento nazionale per lo sviluppo , l'impiego e l'addestramento del personale volontario, grazie alla presenza da diversi anni di un Reparto Volo di volontari in possesso di licenze aeronautiche con base sull' aeroporto di Verona Boscomantico.

L'Organizzazione, gli operatori e gli APR (droni) sono certificati dall’ ENAC Ente Nazionale dell'Aviazione Civile dopo anni di lavoro tra sperimentazioni ed analisi oltre a corsi formativi ed esami di volo.

L’abilitazione degli operatori SAPR autorizza la nostra Protezione Civile a svolgere Operazioni Specializzate non Critiche in scenari di Emergenza.

Sistemi di Aeromobili a Pilotaggio Remoto

Articolo di tipo Articolo   pubblicato nel numero di Dicembre 2015 dell'Alpino

Nel processo di miglioramento e sviluppo della propria capacità operativa in risposta alle emergenze, la Protezione Civile Ana non può interrompere il collegamento con l’evoluzione della tecnica. La ricerca di strumenti che possano accrescere l’operatività e la protezione dei volontari è un processo che ci vede quotidianamente impegnati.

 È per questo che i Sistemi di Aeromobili a Pilotaggio Remoto (Sapr), cosiddetti “droni”, rappresentano il nostro ultimo obiettivo. Lo scorso 13 novembre al Circolo ufficiali in Castelvecchio, a Verona, è stato presentato alla stampa l’ultimo nato, alla presenza di numerose e qualificate autorità e di tanti volontari che hanno contribuito alla realizzazione del progetto. Nel perseguire questo ambizioso progetto di ricerca la Sede Nazionale si è avvalsa della collaborazione tecnica della Sezione Ana di Verona che conta, tra le fila, esperti in materia e che è stata scelta come centro di riferimento per la formazione e l’addestramento dei volontario di questa nuova specialità.

Un drone di 12 chili ha un’autonomia di 30 minuti e con i suoi otto motori raggiunge una velocità di 90 km/h. È un attrezzatura che può funzionare anche con due motori fuori uso e in condizioni meteorologiche avverse, peculiarità che aumentano la sua affidabilità. Quello in dotazione alla nostra Protezione Civile ha ottenuto la certificazione dell’Ente Nazionale Aviazione Civile ed è già stato collaudato.

Per ora si tratta un unico apparecchio, entrato in servizio in via sperimentale dallo scorso luglio. Le immagini ad alta definizione che la telecamera registra possono essere visualizzata anche su iPad e smartphone e la connessione tra macchina e operatore è possibile fino a 2,5 chilometri di distanza. Il drone è pensato per essere modulare e modificabile in base alle esigenze e il suo impiego si affianca a quello dei velivoli ad ala fissa.

«Potrà muoversi in luoghi pericolosi per volontari e operatori, per individuare situazioni di pericolo, di catastrofi naturali e, soprattutto, intercettare la presenze di persone disperse anche in condizioni climatiche avverse», ha spiegato Aurelio La Monica, responsabile per la sicurezza del reparto volo della Sezione di Verona. Giuseppe Bonaldi, coordinatore nazionale della Protezione Civile Ana, ha ricordato che in Italia ci sono 13.500 volontari dell’Associazione, impegnati nelle diverse specialità e questo nuovo reparto può rappresentare un motivo di richiamo per tanti giovani.

L’obiettivo dell’Ana è quello di ampliare il progetto a tutto il territorio nazionale, rivolgendosi alle numerose Sezioni che hanno già manifestato interesse per questa nuova tecnologia, facilitando in tal modo interventi più rapidi e capillari sul territorio in caso di necessità. Bonaldi ha ribadito che «esiste una Convenzione dell’Ana con l’Università di Genova per lo sviluppo di queste nuove attrezzature e sarà ancora la squadra droni di Verona a rappresentare il nostro interlocutore tecnico». (g.b.) 

(fonte:L'Arena.it) Un drone di 12 chili, unico e certificato, realizzato apposta per salvare le vite umane. La sezione veronese dell'Associazione Nazionale Alpini (Ana) è l'unica in tutta Italia a essere dotata di un sistema di volo a pilotaggio remoto creato ad hoc da esperti scaligeri. La macchina, professionale e ben diversa dai simili occhi elettronici destinati alle grandi altezze, più amatoriali e utilizzati per diletto, è stata presentata ieri al Circolo Ufficiali di Castelvecchio.

«Potrà andare in luoghi pericolosi per volontari e operatori, per individuare situazioni di pericolo, di catastrofi naturali e, soprattutto, intercettare la presenze di persone disperse anche in condizioni climatiche avverse», spiega Aurelio La Monica, responsabile per la sicurezza del reparto volo della sezione veronese dell'Ana nata nel 2006 e, dal 2009, installata al piccolo aeroporto di Boscomantico. Il drone, infatti, è dotato di telecamere termiche che possono percepire la presenza del calore, e quindi di vite umane, in zone boschive o difficilmente raggiungibili.

«La nostra squadra di volo degli Alpini è formata da piloti con licenze aeronautiche e la sede nazionale ci ha riconosciuti come centro di riferimento per la formazione e l'addestramento di personale volontario», continua il responsabile. «Il drone ha ottenuto la certificazione Enac (Ente nazionale aviazione civile) ed è già stato collaudato con grandi soddisfazioni».

Due settimane fa, per esempio, il Comune di Monteforte ha chiesto di individuare, tramite il mezzo meccanico, persone che si sono finte scomparse e l'esperimento è riuscito senza problemi. Conclude La Monica: «Per ora si tratta di un primo pezzo unico, entrato in servizio in via sperimentale da luglio».

«Abbiamo 13.500 soci in Italia, impegnati in diverse specialità», ricorda Giuseppe Bonaldi, coordinatore nazionale di Protezione civile dell'Ana. «Gli esperti di volo sono a Verona e il nuovo progetto non poteva che nascere qui». L'obiettivo dell'Ana, però, è di finanziare altri sofisticati operatori elettronici.

«La macchina è pensata per essere modulare e modificata in base alle esigenze», spiega Marco Colantoni che ha realizzato il drone, che costa di base sui 20mila euro, insieme a Paolo Bellamoli. «L'immagine ad alta definizione può essere visualizzata anche su iPad e smartphone e il dialogo resiste fino a 2,5 chilometri di distanza tra macchina e operatore. I motori li abbiamo fatti fare in Cina».

Tra i sei piloti dell'Ana a Boscomantico c'è anche Giulia Stella, prima donna pilota di droni in Italia.C.BAZZ.

Foto: Il drone in dotazione alla sezione veronese dell’Ana, presentato al Circolo Ufficiali FOTO MARCHIORI
 
http://www.larena.it/territori/citt%C3%A0/gli-alpini-lancianoil-super-droneche-vola-in-soccorso-1.4442490
 
 

(fonte: www.ana.it) C'è un pizzico di Associazione Nazionale Alpini alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang. Michela Moioli, oro nello snowboardcross, dal 2014 è iscritta al gruppo alpini di Alzano Lombardo (Sezione di Bergamo).

La Moioli ha conquistato il secondo oro per l’Italia e nella gara allo Phoenix Snow Park ha preceduto la francese Julia Pereira de Sousa Mabileau e la ceca Eva Samkova.

Ricordiamo che Michela è caporal maggiore e atleta degli sport invernali al Reparto Attività Sportive del Centro Addestramento Alpino di Courmayeur. 

http://www.ana.it/page/michela-moioli-oro-alle-olimpiadi-invernali-

Presso il comprensorio sciistico del Monte Pora (Bergamo) si è svolto il 52° Campionato Ana di slalom gigante. Due i tracciati di gara: la pista Europa con un tracciato più impegnativo, mentre la pista Master un percorso ridotto per le categorie senjor. Splendide giornate di sole hanno permesso ai nostri atleti di dare il massimo in questa competizione invernale. Nella classifica finale la nostra squadra di atleti precede quelle delle sezioni alpine come Cadore, Aosta e Lecco ed alle spalle della confinante sezione di Brescia, su un totale di 38 squadre partecipanti. Nella classifica individuale i nostri atleti si sono ben distinti piazzandosi sul podio in alcune categorie. Podio d’argento nella categoria Soci effettivi Alpini - categoria A5 per Marchi Giorgio classe 1966, podio di bronzo nella categoria Soci effettivi Alpini - categoria B7 per  Salerno Alfredo Classe 1957

s.Ten. Bruno Brusco – medaglia d’oro – Cheren 17 marzo 1941

Il 17 e 18 Marzo 2018 il Gruppo alpini di Avesa in collaborazione con la Sezione ANA di Verona e il Tiro a Segno Nazionale di Verona, organizza il 1° Trofeo “Battaglione Alpini Uork Amba”, gara promozionale di tiro a segno con fucili ex ordinanza a carica ridotta e con bersaglio alla distanza di metri 50. Verranno stilate cinque classifiche:

A - Alpini in congedo tesserati ANA che abbiano già concorso in gare simili e con buoni risultati.

B - Alpini come sopra che non abbiano mai concorso in gare simili, oppure che non abbiano ottenuto buoni risultati.

C - Amici ANA e soci iscritti al TSN non alpini.

D - Open, aperta a tutti quelli che usano armi e colpi personali. Ogni tiratore può partecipare a due categorie: la sua di appartenenza e la Open.

E - Gruppi ANA, sommando i punti di almeno 3 alpini.

Nota Bene: per dare maggiori probabilità agli altri Gruppi, dai Gruppi più organizzati (Avesa e S. G. Lupatoto) verranno presi in considerazione i primi 5 risultati con cui verrà ricavata la media per formare la classifica a tre tiratori.

Regolamento:

01) Partecipazione: alla gara possono partecipare tutti i tiratori iscritti ad una Sezione TSN, gli alpini e gli amici in regola con il tesseramento ANA;

02) Colpi: compresi nell’iscrizione ci sono 16 colpi, di buona qualità, cal. 32;

03) Bersagli: per le categorie A-B-C, bersaglio da pistola libera su cui si spareranno 16 colpi eliminando il colpo peggiore, si farà la classifica sui 15 colpi migliori – per la categoria D si userà il bersaglio ex ordinanza Sniper con 4 visuali su cui si spareranno 4 colpi su ogni visuale eliminando il colpo peggiore e si farà classifica con i 15 colpi rimasti;

04) Posizione e tempi: si sparerà da seduti con l’arma appoggiata al Rest fornito dal TSN nel tempo di 20 minuti;

05) Armi: la Sezione TSN di Verona metterà a disposizione 10 fucili Mosin Nagant 91 che saranno utilizzati per le categorie A-B-C, per la categoria D potranno essere utilizzate tutte le armi ex ordinanza ante 1954 prive di ottica purché si spari con le cartucce cal. 32;

06)Linea di tiro: verrà sorteggiata al momento dell’iscrizione e con essa l’arma che porterà lo tesso numero;

07) Iscrizioni: presso Luciano Brunelli 336 358277 oppure E-Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o anche durante la gara presso il poligono, è opportuno dividere i tiratori nei due giorni di gara.   La quota di iscrizione alla gara sarà di 15 euro;

08) Rientri: tempo e spazio permettendo sono previsti rientri solo per la categoria Open con quota di iscrizione di euro 10;

09) Orari: il sabato dalle ore 9,30 alle 12 e dalle 14 alle 18, la domenica dalle ore 9 alle 12 e a seguire le premiazioni a cui siete pregati di partecipare numerosi e con il cappello alpino.          Sono previsti viveri di sostentamento. Per quanto non specificato si farà riferimento al regolamento UITS e specifico per le armi ex ordinanza tiro ridotto;

10) Premiazioni: medaglie vermeil ai primi classificati di ogni categoria e d’argento di valore decrescente ai secondi e ai terzi, premi in natura fino a premiare, almeno, fino al 5° classificato. Coppe o targhe per i Gruppi ANA e il “Trofeo Battaglione alpini Uork Amba” al primo gruppo classificato che lo rimetterà in palio per l’anno successivo, a ricordo della vincita gli sarà applicata una targhetta con i nomi dei tiratori componenti della squadra e del Gruppo ANA, a fine competizioni il trofeo sarà esposto presso il museo del Tiro a Segno di Verona.

Luciano Brunelli

 

Il 41° campionato Ana di sci alpinismo si disputerà il 17 e 18 marzo a Ponte di Legno, organizzato in collaborazione con la Sezione Vallecamonica e dai Gruppi di Pontedilegno, Zoanno-Precasaglio e Pezzo. La partenza è prevista in località Passo Tonale alle ore 8,30 di domenica 18. Due i percorsi di gara: è previsto un tracciato di gara ufficiale e un percorso ridotto, non valevole per l'assegnazione del titolo di coppia campione nazionale ANA 2018.

Le iscrizioni dovranno essere redatte sugli appositi moduli che dovranno pervenire debitamente compilati entro le ore 18 di giovedì 15 marzo alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La quota d’iscrizione al campionato è di 20 euro per coppia e dovrà essere versata all'iscrizione o all'atto del ritiro dei pettorali.

La brochure con il regolamento completo »  http://www.ana.it/dotAsset/d092b7cd-08b2-494b-81a8-a27a91716c51.pdf

La scheda d'iscrizione »

 

 

Due atleti ANA Verona sul podio

Sabato 03 e domenica 04 febbraio, in provincia di Bergamo, a circa 1000 metri d'altitudine, ai piedi del massiccio della Presolana, in una splendida posizione geografica, presso il comprensorio del Monte Pora, si è svolto il 52° Campionato Nazionale A.N.A. di slalom gigante.

La Sezione di Bergamo, affidataria dell'organizzazione della gara, ha trovato immediata disponibilità, collaborazione e adeguate competenze tecniche nei Gruppi A.N.A. della Presolana, nel sci Club Presolana e nella Zona 17, in simbiosi e a stretto contatto con la Commissione A.N.A. Nazionale.

Gli Alpini del Gruppo Sciatori di Verona, "inquadrati" dal Responsabile Giuseppe Bombieri, sono partiti per cimentarsi in questa accesa competizione sportiva orgogliosi di far parte della nostra Sezione A.N.A; in due giornate trascorse all'insegna dello sport e dei suoi valori che, da sempre, contraddistinguono il "Glorioso Corpo degli Alpini".

Il sabato, nel primo pomeriggio, come di consueto, c'è stato l'ammassamento con la successiva cerimonia ufficiale di apertura, tenuta dai componenti Nazionali, in primis dal Responsabile Nazionale allo sport, Mauro Buttigliero.

Presente, figura immancabile, il nostro Presidente Nazionale Sebastiano Favero, il quale, nel suo intervento, ha rimarcato che "l'Alpinità vuol dire fatica, sacrificio, impegno ma anche e soprattutto lealtà, amicizia e condivisione".

Valori questi che, al giorno d'oggi, più che mai risultano importanti a cent'anni dalla fine del Primo Conflitto Mondiale che ha visto il sacrificio di migliaia di giovani soldati caduti da ambedue le parti; "Per non dimenticare" recita la frase apposta sulla colonna mozza sull'Ortigara e noi non dimentichiamo non fosse altro per trasmettere alle giovani generazioni il ricordo e il monito che quei eventi tragici ci hanno lasciato.

La domenica mattina sveglia alle ore 06.30 e poi via, tutti sugli impianti di risalita per portarsi alla linea di partenza per essere pronti per le ore 09.00 per l'inizio della competizione tesi per dare il massimo per raggiungere il traguardo e un ottimo risultato, "con il cuore in gola".

Alla manifestazione erano presenti 38 Sezioni e 280 atleti classificati, che si sono dati battaglia su due diverse piste omologate; per il tracciato più impegnativo è stata scelta la pista Europa, riservata agli atleti delle categorie Master A/1, A/2, A/3, A/4, A/5, B/6 (dai 18 ai 59 anni), mentre il secondo tracciato, con percorso ridotto, ha impegnato la pista Master, riservata alle categorie Master B/7, B/8, B/9, B/10, B/11, B/12 ( da 60 ai 85 anni e oltre); alla competizione hanno gareggiato, con classifica a parte, anche i soci aggregati, meglio noti come "Amici degli Alpini"

I nostri portacolori della Sezione di Verona hanno lanciato "il cuore oltre l'ostacolo", per ben figurare e portare a casa il ricordo di un'altra straordinaria esperienza e, ancora una volta, si sono fatti molto onore a livello Nazionale ottenendo un eccellente 8° posto su una partecipazione, come detto sopra, di 38 Sezioni.

Il risultato è ancor più significativo se si considera che il punteggio valido per la classifica per Sezioni A.N.A. - "Trofeo Ugo Merlin", è stato ottenuto con la somma dei punteggi ottenuti da soli 8 atleti classificati, data l'assenza giustificata di alcuni tra i più validi del Gruppo Sciatori A.N.A. di Verona, mentre le Sezioni che ci hanno preceduto hanno messo in gara da 15 a 25 atleti.

La nostra ridotta, ma splendida, pattuglia era composta da dieci atleti e i nostri atleti più esperti, Marchi Giorgio, nella categoria Master A/5 e Salerno Alfredo, nella categoria Master B/7, hanno conquistato il secondo e il terzo posto di categoria, a pochi decimi di secondo dal vincitore.

Di seguito riportiamo il risultato dei nostri atleti:

  • Bottacini Alberto, categoria Master A/4, classe 1973, 16° di categoria;
  • Ballestrieri Mario, categria Master A/4, classe 1971, 24° di categoria;
  • Marchi Giorgio, categoria Master A/5, classe 1966, 2° di categoria;
  • Pedrazzini Lucio, categoria Master B/6, classe 1961, 27° di categoria;
  • Salerno Alfredo, categoria Master B/7, classe 1957, 3° di categoria;
  • Bertoni Rodolfo, categoria Master B/7, classe 1955, 15° di categoria;
  • Tosetto Alberto, categoria Master B/8, classe 1950, 17° di categoria;
  • Signoretto Giancarlo, categoria Master B/9, classe 1946, 15° di categoria.

VI° Trofeo “Alpini di Tregnago” -  Il Gruppo Alpini di Tregnago, in collaborazione col Poligono di Tiro a Segno di Caprino V.se, invita i Gruppi della Sezione alla Gara di cui sopra che si terrà nei giorni 5 e 6 maggio 2018 presso la struttura del Poligono di Caprino V.se, Via Tiro a Segno, Caprino V.se (VR) . Allo svolgimento della competizione a carattere promozionale, che avverrà con qualsiasi condizione atmosferica durante tutto il giorno 5 (con pausa pranzo) e la mattina del 6, seguiranno le premiazioni attorno alle 12:30. Scarica locandina e regolamento

I° TROFEO alla memoria dei soci alpini del gruppo di badia andati avanti. Gara libera a tutti – di km 9 km 5 e km 2,5 circa per cat.giovani

Domenica 27 Maggio 2018

         partenza dalla baita alpina – ore  9,00

         premi:  per tutti i partecipanti: premio ricordo della manifestazione

verranno premiati i primi 3 di ogni categoria.

Il trofeo ana (triennale non consecutivo) verrà assegnato al gruppo che avrà totalizzato il miglior punteggio (sec tab. t3-300) dei soli tesserati ana alpini e aggregati in regola con il tesseramento 2017 (all’atto dell’iscrizione verrà richiesta la tessera) chi non è in regola non potrà competere per l’assegnazione del trofeo. Prima della partenza verra’ fatto lo spunto di ogni concorrente. Scarica locandina e regolamento.  (foto: Daghe GAS)

Il gruppo alpini di Illasi e il Comune di Illasi organizzano per il 90° anno di fondazione la presentazione del documentario "D-Day lo sbarco in Normandia, noi Italiani c'eravamo" di Mauro Vittorio Quattrina. Sarà presente il regista.

Venerdì 27 Aprile alle ore 20.30 presso il giardino musicale di Illasi.

https://d-daynoiitalianiceravamo.jimdo.com/

 

Il Poligono di Tiro a Segno di Verona con il patrocinio della Sezione U.N.U.C.I. di Verona e la Sezione ANA di Verona organizza presso la sua struttura, in via Magellano n°15/ A, la gara Ex-Ordinanza di tiro ridotto a 50 mt. nei giorni 26 e 27 Maggio 2018.

4° trofeo memorial cap. f. (alp) MAVM Manuel Fiorito

la gara si svolgerà nelle giornate di sabato 26/05 dalle 09.00 alle 16.00 e domenica 27/05 dalle 09.00 alle 12.00 nello stand di tiro con carabina nelle modalità di seguito riportate. scarica la locandina

  1. 1. tiratori ammessi

alla gara ex ordinanza di tiro ridotto a metri 50 sono ammessi soci tesserati uits, regolarmente iscritti ad una sezione del

tiro a segno nazionale, iscritti ana in regola con il tesseramento 2017, iscritti u.n.u.c.i. e ufficiali, sottufficiali e militari

in servizio delleffaa.

  1. 2. armi ammesse allagara

armi ex ordinanza a ripetizione manuale provviste di mire metalliche. appartengono a questa specialità i fucili ex ordinanza

nei calibri 7.62 x 54r, 308, 30-06, 303 british, a ripetizione manuale provvisti di mire metalliche, nella configurazione base,

compreso calibro e mire metalliche, che siano stati adottati da un esercito regolare nazionale fino al 1955 compreso,

regolarmente bancati e punzonati. non sono ammesse repliche, centenari e armi non conformi al modello base. sono vietate

canne riduttrici o quant'altro diverso da bossoliriduttori.

  1. 3. munizioni

il munizionamento previsto è in cal. 32 s&w l wc o 7,65 browning.

  1. 4. gare e rientri

ai tiratori partecipanti sono concessi una gara e, a discrezione della sezione ospitante, uno o più rientri, in base alla

disponibilità di tempo e linee. iscrizione gara 15 euro - rientro 7 euro.

  1. 5. posizione di tiro

la posizione di tiro permessa è quella seduta, con l'appoggio anteriore fornito dalla sezione . e' assolutamente vietato

l'appoggio della pala del calcio al banco di tiro o su qualsiasi altro supporto. non sono consentite imbottiture o gomitiere in

aggiunta al normale abbigliamento stagionale.

  1. 6. categorie

come da regolamento trofeo ex ordinanza di tiro ridotto a 50 mt 2018

coloro che si iscrivono come alpini verranno inseriti in una classifica separata

valida per il trofeo fiorito

  1. 7. numero colpi

i colpi consentiti per ogni sessione sono 12 (dodici) saranno conteggiati i migliori dieci (10), ottenuti nella stessa sessione.

non sono consentiti colpi di prova oltre i 12 (dodici) previsti.

  1. 8. tempo

la durata della gara è di quindici (15) minuti.

  1. 9. iscrizioni

le iscrizioni saranno effettuate direttamente in poligono il giorno della gara

per iscrizioni anticipate contattare la segreteria deltsn diverona.

  1. 10. bersagli

bersaglio ex ordinanza sniper con quattro visuali(classe “a”)

bersaglio diplinternazionale classe “b” e “c”.

  1. 11. classifica

sarà ritenuta valida per la classifica la migliore sessione di tiro fra quelle effettuate.

  1. 12. premiazioni

al termine della gara del 27/05 h.12.00

per quanto non specificato fara' fede il regolamento 2018 trofeo ex ordinanza di tiro ridotto a metri 50 scaricabile

SUL SITO: http://www.tsn-verona.it/

2^ alpiniadi estive 2018

Si svolgeranno dal 7 al 10 Giugno 2018 le gare delle alpiniadi estive 2018 organizzate dalla Sezione  ANA "Monte Grappa". scarica la locandina ed il programma

35° Adunata di zona dei Gruppi Alpini della Valpolicella -  66° di Fondazione del Gruppo Alpini di Fane

scarica la locandina con il programma

PROGRAMMA

Dal 15 al 20 Maggio

Mostra fotografica della Grande Guerra, allestita presso la baita alpini di Fane, in collaborazione con l’Alpino Cecchini Riccardo del gruppo alpini Sant’Ambrogio – Domegliara

Sabato 19 Maggio ore 17.00

Staffetta Alpina per il centenario della fine della Grande guerra

Sabato 19 Maggio ore 20.30

Spettacolo: “ LA GRANDE GUERRA”, racconti di trincea narrati da William Jean Bertozzo, Nica Picciariello e Marco Conti, in collaborazione con il coro Coste Bianche, coro parrocchiale di Negrar e banda comunale di Negrar.

Domenica 20 Maggio

ADUNATA ALPINI VALPOLICELLA

ore 9.30: Ammassamento nella parte bassa del Paese;

ore 10.00: sfilata per le vie del paese

ore 10.30: onori alla bandiera e ai caduti

ore 10.45: saluti della autorità

ore 11.00: Santa Messa con Don Bruno Fasani

ore 12.30: Rancio alpino sotto il tendone

Per contatti e prenotazioni pasti:  Gianfranco Dalle Pezze 3480683072 –

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

49° campionato sezionale di tiro al piattello

34°  Trofeo Memorial ‘’Ugo Quattrina’’ 9-10 Giugno 2018

6° Trofeo Memorial ‘’Domenico Rizzi’’

presso il campo di tiro a volo a.s.d. r.a.v. sporting club Zevio(VR)

Sabato 9 Giugno inizio Ore 14:00 - Domenica 10 Giugno inizio Ore 8:00 

scarica la locandina ed il regolamento

50° campionato sezionale di tiro a segno carabina standard cal.22

4° trofeo “Coltri Alberto” triennale

19 – 20 maggio 2018

Il Gruppo Alpini di Chievo in collaborazione con la Sezione T.S.N. di Verona, sotto l’egida del GSA di Verona,

organizza il 50° Campionato Sezionale Alpini di carabina standard cal.22 (gara promozionale a prova unica)

Scarica la locandina ed il programma

Pagina 2 di 4

Sport

Pellegrinaggi

Solidarietà

Alpini