Ospedali da campo ed elicotteri militari. È scattata «Vardirex»

(Fonte: l'Arena) Grossi elicotteri militari ad una e a due eliche e mezzi della Protezione e civile: nessuna emergenza tra Verona e il Monte Baldo ma la seconda giornata di Vardirex, l'esercitazione nazionale che affianca Forze armate, Alpini ed il Dipartimento della Protezione civile. Il veronese, in particolare l'area di Caprino e di Ferrara di Monte Baldo, è lo scenario di una delle tre maxi emergenze simulate in contemporanea sul territorio nazionale.

Nella simulazione ieri sera il veronese è stato l'epicentro di una violentissima scossa si terremoto. La macchina dei soccorsi si è messa in moto, dunque, per fronteggiare questa calamità che, nella "sceneggiatura" dell'esercitazione, è accompagnata anche da un meteo decisamente avverso con violente ed intense piogge. Il sisma simulato ha compromesso seriamente infrastrutture e viabilità e causato sei vittime oltre a numerosi feriti. I nubifragi, dal canto loro, hanno innescato frane e smottamenti.

Lo scenario di oggi si aggrava ulteriormente perché alcuni degli ospedali dell'area risultano inagibili: il post terremoto ed il perdurare del maltempo rendono dunque necessario adottare rimedi d'emergenza. Per questa ragione, attraverso una staffetta tra Aeronautica militare ed Esercito, arrivato prima a Verona e poi a Caprino un ospedale da campo leggero partito in volo da Bologna. L'ospedale è al campo sportivo di Caprino, mentre il Genio guastatori viene allertato per far fronte a diverse richieste di intervento. Questo, dunque, lo scenario odierno ma domani si annuncia una giornata ancora più complicata per la macchina dei soccorsi.

Vardirex, acronimo di Various disaster relief management exercise, per la prima volta mette a sistema l'interazione tra forze armate e volontariato di Protezione civile. L'esercitazione, che su piano nazionale coinvolge 800 persone, è coordinata dall'Ana e dalla unità operativa di Protezione civile della Provincia di Verona.

La nostra città è stata scelta come location della cabina di regia nazionale dell'esercitazione e anche per questa ragione nella giornata di sabato interverranno anche Angelo Borrelli (capo del Dipartimento della Protezione civile nazionale) ed il generale Salvatore Farina (Capo di Stato Maggiore dell'Esercito). Gli altri scenari d'emergenza approntati per Vardirex sono in Piemonte (alluvione) ed Abruzzo (terremoto).

Paola Dalli Cani

Condividi Articolo

Sport

Pellegrinaggi

Solidarietà

Alpini