Terremoto simulato a scuola. Anche i cani cercano i bimbi.

Terremoto simulato a scuola. Anche i cani cercano i bimbi

La Protezione civile degli Alpini alla prova di evacuazione. Presenti i quattro zampe Impiegati durante i soccorsi.

Quattrozampe formidabili: la protezione civile degli Alpini tra le sue fila ha anche gli psicologi a quattro zampe. Sono Scot, Fibra e Sky, i tre componenti del Nucleo pet teraphy

della Protezione civile dell'Ana che ieri gli eventi collaterali all'adunata di zona degli Alpini hanno portato al polo scolastico di Montecchia di Crosara. Il paese, vestito a festa con bandiere, pon pon tricolori e invaso dalle penne nere, oggi vivrà la giornata clou dell'adunata della Zona Val d'Alpone che si estende su 10 Comuni e conta ben 20 gruppi.

L'appuntamento più imponente è quello delle 10.20 quando le strade saranno invase dalla sfilata delle penne nere dell'Est veronese e la chiusura sarà affidata al carosello della fanfara dei congedati della Brigata Cadore. La giornata di vigilia, però, è stata per gran parte riservata ai piccoli: tutta la mattina, per gli alunni delle scuole dell'obbligo del paese, è stata in compagnia delle penne nere per la prova di evacuazione della scuola che è stata anche l'occasione per scoprire buona parte dei protagonisti della macchina del soccorso. Tra loro c'erano Scot (labrador chocolate) condotto da Francesca assieme a Sky (golden doodle) e il bassethound Fibra condotti entrambi da Ada: sono tre dei componenti del secondo Nucleo pet therapy-Ana attivato in Italia a gennaio per «interventi assistiti ». Entrano in campo, con i loro conduttori, quando un post emergenza richiede un lavoro di rilassamento delle persone coinvolte e ieri hanno stregato i bambini. Più sprintose le performance degli otto componenti del Nucleo cinofilo da soccorso dell'Ana di Verona: sono i cani operativi e in formazione usati per la ricerca di superficie. A scuola, ieri, sono stati utilizzati anche per cercare i bambini che, nell'emergenza simulata, risultavano scomparsi. Protagonisti Wendy al fianco di Marco, Batu con Tommaso, Natalie con Carlo, Beacon Rosy, Artu con Enrico, Adara con Eros, Clover con Angelo e Max con Marco. Che si sia trattato di una festa è impossibile negarlo ma alla fine tanto i ragazzi quanto i loro insegnanti sono stati promossi dai professionisti dell'emergenza dopo la prova di evacuazione ripetuta due volte: a guardarli, correggerli e intervenire simulando micro scenari dentro lo scenario generale di un terremoto simulato, sono stati i 28 volontari della Squadra Ana «Valdalpone» di Protezione civile intervenuta con due mezzi, sette vigili del fuoco arrivati con due mezzi dal distaccamento di Caldiero (due dei quali fuori servizio più un ottavo pompiere in sala operativa), dieci volontari del Comitato Est veronese della Croce rossa italiana intervenuti con due mezzi. Promossi, dunque, i piccoli. «Esperienza bella, ma soprattutto formativa», il commento che Franco Casotto, capogruppo dell'Ana di Montecchia, ha condiviso sia coi bambini che con i protagonisti di questa mobilitazione.•  Paola Dalli Cani

Fonte: l'Arena

Foto:Nucleo Pet Therapy Cinofili ANA Verona

https://www.facebook.com/Nucleo-Pet-Therapy-Cinofili-ANA-Verona-364758054101221/?tn-str=k*F

 

Condividi Articolo

Sport

Pellegrinaggi

Solidarietà

Alpini